Piano degli arenili: non c'è un'interpretazione restrittiva

20/04/2016 - Sul piano degli arenili di Senigallia non c'è un'interpretazione restrittiva come temeva la categoria dei balneari senigalliesi di Confcommercio Imprese per l'Italia Marche Centrali.

Il chiarimento sul documento è avvenuto nel primo pomeriggio di mercoledi nel corso di un incontro che si è tenuto nella sede di Senigallia Confcommercio Marche Centrali al quale ha partecipato anche il vice sindaco del Comune di Senigallia, ed assessore ai lavori pubblici, Maurizio Memè. La Delegazione Confcommercio di Senigallia ha voluto questo incontro con l'amministrazione comunale per chiarire gli aspetti emersi dalla variante funzionale al piano degli arenili che aveva allarmato gli operatori perché sembrava essere categorica su alcuni aspetti e molto restrittiva nelle indicazioni tanto da far pensare ad alcune brutte esperienze riferite a precedenti amministrazioni.

I timori si erano concentrati in particolare sulla questione del mantenimento delle strutture in inverno, questione che sembrava essere drastica, cioè o si tiene tutto o si smantella tutto, mentre l'orientamento è quello di permettere che le strutture decorose restino tutto l'anno (cabine, gazebo di un certo tipo ecc.). Ci saranno dunque dei parametri, che saranno inseriti nella nuova proposta di varizione alla variante funzionale del piano, che permetteranno agli operatori di valutare cosa tenere in piedi con la possibilità di limitare i costi di smantellamento e di trasporto nei magazzini. Se saranno seguite le indicazioni degli operatori molto probabilmente non ci saranno osservazioni della categoria alla variante che va anche incontro alle esigenze economiche degli imprenditori. Condivisi dunque i principi e i fondamenti della nuova proposta che sarà oggetto di un incontro allargato a tutti i balneari di Confcommercio.

"Intanto – spiega la Delegazione di Senigallia Confcommercio Marche Centrali –, c'è stato questo importante incontro con alcuni operatori ed è stata molto importante la volontà di confronto del Comune che è venuto nella nostra sede. Nell'ulteriore riunione torneremo a presentare anche una serie di proposte che puntano alla riqualificazione del settore con l'obiettivo di permettere una sempre migliore capacità ricettiva e organizzativa degli stabilimenti".







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2016 alle 18:12 sul giornale del 21 aprile 2016 - 669 letture

In questo articolo si parla di economia, confcommercio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/av7t