A.L.A.: finalmente ai via la bonifica dell'ex Alfa Romeo

19/04/2016 - Facendo seguito alla segnalazione dell’ALA, associazione lotta all’amianto, inviata al Direttore Servizio Igiene e Sanità Pubblica ZT4 dott. Giovanni Fiorenzuolo e per conoscenza al Comando Carabinieri N.O.E. Nucleo operativo ecologico di Ancona del 17 ottobre scorso, finalmente il 19 aprile sono iniziati i lavori di bonifica presso i capannoni dell’ex Alfa Romeo in piazzale Cairoli a Senigallia.

Proprio ad ottobre 2015, l’associazione ALA aveva chiesto un sopralluogo per constatare la gravità della PRESENZA DI AMIANTO e di provvedere alla bonifica di STRUTTURE DI AMIANTO IN EVIDENTE STATO DI LOGORAMENTO AVANZATO. Il tutto, in pieno centro a Senigallia, per la precisione in via Largo Cairoli 16, a pochi metri di una abitazione privata.

A riguardo l’ALA aveva ricevuto una risposta in data 19 ottobre 2015 dall’Asur (protocollo 0198056) nella quale il DIRETTORE DEL SERVIZIO Dott. Giovanni Fiorenzuolo spiegava che tale servizio aveva già eseguito in data 16.05.2015 una verifica presso la struttura in oggetto indicata relazionando al Comune di Senigallia - Gestione Ambiente e Territorio. Servizio che, a sua volta, aveva provveduto ad emettere nei confronti della proprietà, l’Ordinanza n°484 del 14.08.2015 per gli interventi di messa in sicurezza previsti dal DM 06.09.1994. Ma tutto ciò, all’ALA non aveva soddisfatto e così il 2 novembre 2015 aveva chiesto di sapere come mai a quella data, tale struttura si trovava ancora li presente, dal momento che per legge - dalla data della notifica - al proprietario decorrono 30 giorni per la bonifica della struttura. Di seguito arrivarono risposte nelle quali si spiegava che erano state concesse proroghe (? !!), prima al 31 gennaio 2016, poi al 30 aprile 2016. Oltretutto ho appreso di quest’ultima data di proroga da un’emittente televisiva.

In ogni caso, in sintesi con il passare del tempo si erano registrate solo tante belle chiacchiere. Oggi però – 19 aprile 2016 – finalmente sono partiti i lavori di bonifica che, naturalmente, l’associazione ALA seguirà con molta attenzione e scrupolosità. Di certo, questo risultati è una vittoria per la tutela della salute dei cittadini!







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2016 alle 11:51 sul giornale del 20 aprile 2016 - 716 letture

In questo articolo si parla di attualità, amianto, a.l.a.

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/av3c





logoEV