Visita ufficiale del nuovo prefetto Antonio D’Acunto al Comune di Senigallia

15/04/2016 - Si è svolta questa mattina la prima visita ufficiale a Senigallia del nuovo prefetto di Ancona, Antonio D’Acunto, insediatosi lo scorso 11 gennaio. Ad accoglierlo il sindaco Maurizio Mangialardi.

Dopo l’incontro istituzionale svoltosi nella residenza municipale, il sindaco ha accompagnato il prefetto lungo le vie del centro storico per mostrare il patrimonio culturale e artistico cittadino, e presentare gli interventi di riqualificazione urbana in corso, tra cui piazza Garibaldi.  Tra le visite effettuate, anche quelle alle mostre “L’Europa in Fiamme”, allestita alla Rocca Roveresca, e “Perduto Tibet – Tibet Ritrovato”, allestita a Palazzo del Duca.

Nel corso dell’incontro, sono stati discussi i principali argomenti che sono costante terreno di confronto e collaborazione tra le due istituzioni, a partire dalla situazione della sicurezza  pubblica durante la prossima stagione estiva, che rientra tra i temi più sentiti dai cittadini.

“Un incontro molto cordiale – ha detto il sindaco Mangialardi – durante il quale è emersa una comune visione su come affrontare le principali questioni del nostro territorio. In particolare, per quanto riguarda la sicurezza, ci siamo accordati per convocare entro maggio la prossima riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. L’obiettivo sarà proseguire e rafforzare il coordinamento tra il Comune e le forze dell’ordine sotto la guida della Prefettura, che in questi anni ha fatto registrare importanti risultati con un significativo calo dei fenomeni di microcriminalità”.

“In occasione della prossima riunione del Comitato – ha spiegato il prefetto D’Acunto – avremo modo di discutere il rafforzamento della presenza delle forze dell’ordine e l’intensificazione delle azioni per il controllo del territorio, in vista del grande flusso turistico estivo”.

Il Prefetto ha altresì ringraziato il Sindaco per la cordiale accoglienza.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-04-2016 alle 16:39 sul giornale del 16 aprile 2016 - 1165 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia, prefetto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/avVM


Non sarebbe stato più utile se, anziché mostrare le bellezze artistiche, gli avesse parlato dei problemi? O va tutto così bene che del prefetto non c'è bisogno?

goffredo marcosignori

16 aprile, 12:37
Sarà venuto per vedere dove poter sistemare qualche centinaio di Clandestini. Ne stanno andando a prendere il governo Renzi-Alfano migliaia su migliaia al giorno da qualche parte li dovranno mettere, il tutto sulle spalle nostre e senza chiedere se siamo d'accordo. Una visione la mia? Lo spero.




logoEV