Ostra: colpisce un giovane con un bastone durante una lite, denunciato

15/04/2016 - Rissa fuori da un noto locale di Ostra. Al termine delle indagini, avviate domenica quando al pronto soccorso di Senigallia è giunto in ambulanza un 25enne residente a Trecastelli con un trauma cranico e frattura dell'osso frontale, i carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno denunciato in stato di libertà un 21enne macedone, residente a Ostra.

Le indagini dei militari del Nucleo Radiomobile e della stazione di Ostra hanno consentito di accertare che il 25enne, poco prima, mentre si trovava in compagnia di altri amici nelle pertinenze di un noto locale a Casine di Ostra era stato colpito da una bastonata sulla fronte a seguito di una lite per futili motivi con un altro gruppo di giovani, che si erano allontanati subito dopo.

Infatti, intorno all’una di notte, due gruppi si erano dati appuntamento davanti al locale pubblico per chiarirsi, dopo un litigio per una presunta aggressione a danno di un loro amico, avvenuta qualche giorno prima in una discoteca.

i due gruppi, uno costituito da 7 persone ed uno da 9 persone, si sarebbero fronteggiati fuori dal locale senza venire alle mani. Poi, ad un certo punto, sarebbero iniziate le offese e parole pesanti.

A questo punto il 21enne macedone si sarebbe staccato dal gruppo per ritornare dopo qualche secondo con un bastone, nascosto dietro la schiena, con cui in modo improvviso avrebbe colpito sulla fronte il 25enne.

Pertanto il 25enne residente a Trecastelli, accompagnato in ospedale, è stato dimesso il giorno dopo con una prognosi di 30 giorni mentre il 21enne macedone, al termine delle indagini avviate d'ufficio in quanto le lesioni riscontrate hanno superato i 20 giorni di prognosi ed è stato utilizzato un bastone, è stato denunciato in stato di libertà per il reato di lesioni personali aggravate. Fondamentali per la ricostruzione dei fatti le immagini delle telecamere di videosorveglianza e le testimonianze di alcuni giovani che, pur avendo partecipato al tentativo di chiarimento, hanno preso le distanze dopo la drammatica evoluzione della vicenda.







Questo è un articolo pubblicato il 15-04-2016 alle 16:47 sul giornale del 16 aprile 2016 - 2489 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, ostra, Sudani Alice Scarpini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/avVO


Bella gente che c'è in giro

Io sono del parere che chi non è in grado di discutere in maniera civile(senza la clava) sia da rinchiudere in un carcere senza sconti e niente(in mancanza di macchina del tempo per spedire il soggetto nell'età preistorica). Purtroppo in italia nei carceri abbiamo tutt'altro che persone violente e/o pericolose (forse questa condizione è voluta dato che si ragiona in termini finiti).




logoEV