Senigallia calcio: esordienti e pulcini vincono due prestigiosi tornei

12/04/2016 - In questo finale di stagione il settore giovanile del Senigallia Calcio ha vissuto un periodo assai intenso ed e` stato impegnato in tornei organizzati dall’Udinese Academy, denominati Champions Cup. Gli esordienti nati negli anni 2005 e 2006, allenati dal duo Savelli - De Paulis, hanno vinto il torneo che si e’ svolto alla Cesanella ed ha visto impegnate 6 formazioni del Centro Italia.

La squadra,  ha sbaragliato le concorrenti e si e` conquistata l’accesso alla fase nazionale che si svolgerà’ a Udine nei prossimi mesi.   I ragazzi nati negli anni 2003 e 2004, allenati da Frulla Massimiliano ed Andrea Borreani invece, nel torneo svoltosi a Sassoferrato, hanno conquistato il primo posto, con 2 vittorie ed un pareggio. Alla rassegna, hanno partecipato  4 squadre marchigiane. Con tale risultato la formazione senigalliese potrà’ partecipare alla fase interregionale che si svolgerà’ a Meldola in provincia di Forlì-Cesena il 24 Aprile prossimo.

Gli allievi (2001-2002) allenati dal duo Marco Piccini-Lorenzo Gemma, hanno partecipato alla rassegna svoltasi a Fossombrone, ma pur giocando bene, hanno incontrato nel proprio girone, formazioni forti e fisicamente molto prestanti facenti capo a Società` (Porto Potenza e Fossombrone) che disputano i campionati di promozione e di eccellenza. Pur disimpegnandosi  assai bene, in particolare nella seconda partita disputata con i padroni di casa  del Fossombrone, i ragazzi non sono riusciti a spuntarla. Il gol decisivo, e` stato realizzato da Alessandro Roberti, un ragazzo molto interessante che nelle 3 partite disputate, ha messo a segno bel 5 gol, permettendo alla sua formazione, il Fossombrone, di aggiudicarsi tale torneo. Su tale punta, pare abbiano messo gli occhi alcune Società’ della massima serie calcistica. Il Presidente Paolo Gasparini, ha espresso grande soddisfazione, complimentandosi sia con i ragazzi , che con i loro preparatori. Immaginiamo che, indirettamente anche il Presidente vigori no Valentino Mandolini, sia stato contento dei risultati, ancor più’ convinto di aver stipulato un positivo accordo, che crea le basi per un buon “serbatoio” per le formazioni maggiori.

Passando ai risultati delle formazioni maggiori, la prima squadra negli ultimi 2 incontri rimedia una vittoria con l’Arcobaleno per 2 a 1 con reti di Marchini e finalmente Rossi Magi, poi nella partita disputata a Serra Sant’Abbondio, prova a rovinare la festa ai locali con Grossi che ribatte in rete un rigore di Gorini respinto dal portiere, ma poi la voglia di festeggiare la promozione in seconda categoria, spinge la squadra pesarese al trionfo per 5 reti a 1. La squadra di Roberto Carotti, subentrato a campionato in corso ad Andrea Corinaldesi, chiude il campionato a 28 punti in 24 partite. Nell’ultimo turno nel quale l’Aesse sarà’ di riposo, la Castelleonese che segue l’Aesse in classifica, giocando a Pergola contro la prima in classifica, non dovrebbe riuscire a scalzare i senigalliesi dall’ottavo posto, una posizione che non soddisfa i tifosi del team del Presidente Gasparini.

I troppi pareggi (10) oltre i tanti punti regalati, in particolare in casa, non hanno permesso alla squadra di poter lottare, almeno per i play off.
Il Barbara, che milita nel campionato di promozione, nelle ultime due partite ha rimediato un pari esterno con il Valfoglia (3 a 3) ed un successo fra le mura amiche contro il Belvedere (2 a1). Delle 5 reti, 4 sono state messe a segno da bomber Costieri che aggiorna i suoi score in continuazione! Gia` celebrata la tripletta a 42 anni, Juri va a caccia di nuovi record e sabato scorso, ha aggiornato quello dei gol realizzati con la formazione del Barbara: ben 160 in 9 anni di militanza! Se non fosse per una stempiatura che visivamente lo tradisce, da come corre, si impegna e da come stimola i compagni, lui sembra un Under che deve conquistarsi il posto! Per la cronaca, l’altra rete e’ stata messa a segno da Matteo Renani che appaia Costieri con 9 centri in questo campionato. Nell’ultimo incontro che si giocherà` sul terreno del Marotta, già’ retrocesso, entrambi proveranno di sicuro ad arrivare in doppia cifra! Di Giovanni Angeletti,  che dire? Ottima partita con la ciliegina di un quqsi gol (tiro salvato sulla linea) a portiere battuto e tanti anticipi di testa!…. Come sempre. Per finire, convocazione nella rappresentativa regionale!

La juniores, meriterebbe un capitolo a parte e magari ci ritornero` prossimamente. Nell’ultimo incontro di campionato, contro il Valfoglia, in teoria avrebbe dovuto essere etichettata come classica partita di campionato tra 2 formazioni che non hanno più` niente da chiedere! Tutt’altro! Spettacolo puro, sia da parte dei giocatori che si sono impegnati alla morte, sia di un arbitro che ha punito…… anche le mosche che giravano sul terreno del Bianchelli. Due giocatori espulsi con rosso diretto, un allenatore allontanato per aver protestato, nemmeno tanto vivacemente per un fuorigioco di rientro di almeno 10 metri ad essere buoni, almeno 7-8 ammoniti. Insomma non ci si e` annoiati e comunque   anche se qualche episodio non proprio elegante c'è` stato, l’incontro e’ terminato in amicizia a suggellare un buon campionato da parte di entrambe la formazioni.

Nella cronaca da un calcio d’angolo inventato dal direttore di gara (c’erano almeno tre spinte sul nostro difensore), la loro ala sinistra (Severini) di sinistro su velo del compagno di reparto, ha infilato Angeloni forse un po’ coperto. Ma poi e’ venuto fuori il cuore dell’Aesse! Azione di Angeletti, Pierandi col piattone mette fuori. A seguire lo stesso Pierandi, dopo un’ottima fuga sulla destra, mette al centro per l’accorrente Maggio (un’iradiddio sulla fascia sinistra). L’avversario da dietro non può’ far altro che tamponarlo facendolo cadere e l’arbitro fischia il rigore (giusto) e rosso diretto (un po’ troppo) per il  difensore del Valfoglia. Bomber Rossi e’ in panca a curarsi la tallonite, allora si incarica del tiro Guercio che infila a fil di palo. Una staffilata di Maggio, destinata al secondo palo e’ parata splendidamente dal portieri no pesarese che effettuerà’ anche altri buoni interventi nel corso dell’incontro.

Le azioni nascono come funghi e Giugia effettua un perfetto cross per Pierandi che stoppa e stavolta infila a fil di palo!  2 a 1 per l’Aesse  che sta pressando il Valfoglia che combatte con ardore nonostante l’uomo in meno. Guercio da calcio d’angolo, splendido stacco di Giovanni Angeletti che volta altissimo, schiaccia il pallone a terra che si infila nell’angolino! Tutto molto bello! Angeletti e Maggio, sulla corsia di sinistra fanno impazzire i difensori locali che non sanno come fermare i 2 barbaresi! Dopo un paio di gol giustamente annullati a Pierandi, Leo, sempre su azione da calcio d’angolo di Guercio mette a segno il 4 a 1 per la sua squadra. E’ una festa alla quale non vuole mancare nessuno ed il mister fa entrare anche il claudicante Daniele Rossi con lo scopo di farlo essere sempre presente nelle 26 partite disputate.

Il Valfoglia orgogliosamente si porta avanti ed il loro capitano, su un errore collettivo della difesa, fa secco Capri’ in disperata uscita. Il Direttore di gara espelle un giocatore del Valfoglia per una cattiva entrata su Alessandro Angeloni e  prima che lo stesso fischi la fine dell’incontro, su una pallone diretto verso il centro area del Valfoglia, si avventa DR 9 (cosi’ chiamava Emanuele Maggio   Daniele Rossi) che di piatto, mette a segno il gol n. 24 in 26 incontri! l’Aesse, con una prova di carattere e soprattutto con un girone di ritorno, quasi di primato, raggiunge il 7” posto ed essendo il primo campionato regionale disputato da una formazione che lo scorso anno arrancava nel torneo provinciale, e’ tanta roba!

Gli allievi di Mr. Lorenzo Piccinini, negli ultimi due incontri, rimediano una sconfitta fuori casa per 2 a 1, pur giocando molto bene, ma pagando salate, le amnesie difensive. Di Marchetti (che aveva segnato anche nella partita precedente), il gol della bandiera.  A quattro giornate dal termine del campionato, il Senigallia Calcio occupa l’ottava posizione in classifica. Nel prossimo turno, incontrerà  fuori casa il Moie Vallesina.

I Giovanissimi dei Mr. Piccini e Gemma, negli ultimi incontri, hanno ottenuto una sconfitta, un pareggio ed una vittoria. Hanno perso in casa per 3 a 2 contro la junior Jesina, una partita che sembrava fosse nelle loro mani, ma le solite occasioni sciupate in zona gol e qualche errore difensivo di troppo, hanno consentito agli jesini di tornare a casa col bottino pieno. Di Impiglia e Denis Sebastianelli, le reti degli sconfitti.

Col Filottrano, idem some sopra, vari gol mancati di un soffio, ma l’incontro e’ terminato a  reti inviolate.
Nell’ultima partita del trittico, con una difesa tutta da inventare (3 giocatori infortunati), Marco Piccini riesce a dare una nuova fisionomia alla formazione e gioca alla pari con la Jesina, che ha conteso fino a qualche settimana fa, il primato del girone alla corazzata di Ostra Vetere. In verità`, la Jesina fa qualcosa in più’ per vincere l’incontro, ma al di la` di una traversa pizzicata su un traversone susseguente a calcio c’angolo, il portiere di riserva dell’Aesse non e` che deve prodigarsi piu` di tanto. Poi, nella ripresa, dopo una fase di studio con leggero predominio territoriale degli avversari, ecco che il Senigallia Calcio trova il gol su punizione, col solito Gianmarco Sebastianelli. Il giocatore, comanda il gioco a centrocampo come pochi, danza con la palla come un brasiliano, inventa gioco, contrasta e recupera palloni, spalleggiato da un mastino come Rigamonti che lotta per 2! L’Aesse,legittima poi il successo,  colpendo clamorosamente un palo ed andando vicino un paio di volte al raddoppio. Anche la jesina in verita` ha un paio di situazioni in cui va vicina alla segnatura, ma evidentemente per i suoi attaccanti la primavera ha avuto effetti soporiferi!

Ora, la posizione della Piccini band si impreziosisce ed attualmente con la  vittoria ottenuta, occupa il 7’ posto, in coabitazione con la Fortitudo Fabriano col mirino puntato sulla 6’ posizione, occupata dalla Filottranese, distante un solo punto. Nel prossimo incontro, i ragazzi faranno visita al Palombina, un incontro che si presenta ostico, ma l’Aesse, come ha piu` volte dimostrato, e` proprio nelle difficolta` che fa emergere il suo carattere battagliero, a immagine e somiglianza del condottiero di Castelleone.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2016 alle 22:36 sul giornale del 13 aprile 2016 - 1310 letture

In questo articolo si parla di sport, senigallia, calcio, senigallia calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/avOg