Operazione Mato Grosso: in 300 per la solidarietà

12/04/2016 - In più di trecento, per l’Operazione Mato Grosso. Un fine settimana sulla spiaggia di velluto, dedicato ai bambini del sud America.

Evento inserito nel contesto di una “Raccolta Viveri Itinerante” che per più di due mesi, in ogni fine settimana, toccherà una città diversa dell’Emilia-Romagna, Marche ed Umbria, nella quale è presente l’Operazione Mato Grosso. L’iniziativa è unita alla proposta rivolta ai giovani di alcune scuole senigalliesi di aderire al progetto “per gli altri” seguendo il motto dell’OMG: “Le mani per lavorare, il cuore per commuoversi, la vita per regalare”.

I viveri saranno spediti nelle missioni in Perù dove dagli anni ’70 il sodalizio opera per i più poveri realizzando scuole, cooperative di lavoro artigianale, servizi sanitari e di assistenza per i bambini, gli anziani, i disabili. Dunque in più di 300, compresi il Vescovo mons. Franco Manenti, il consigliere regionale Fabrizio Volpini e sindaci di Senigallia e Corinaldo, Maurizio Mangialardi e Matteo Principi, il vice sindaco Maurizio Memè e gli ex-sindaci di Corinaldo Ciceroni, Giancamilli e Taus hanno preso parte alla cena di solidarietà finalizzata alla raccolta fondi e voluta dal dr. Gabriele Pagliariccio a sua volta alla vigilia della partenza per la missione in Ecuador assieme ai colleghi Moreno Cicetti e Mario Massacesi. Sabato 9 e domenica 10 la raccolta viveri nelle case senigallesi.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2016 alle 18:27 sul giornale del 13 aprile 2016 - 1318 letture

In questo articolo si parla di attualità, corinaldo, Organizzatori, mato grosso

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/avNQ