Basket: Goldengas Senigallia - EcoElpidiense, il commento finale di coach Valli

alessandro valli 11/04/2016 - "Dopo la pessima figura di Campli mi aspettavo sicuramente qualcosa in più in termini di determinazione e voglia di reagire oggi, ma purtroppo quest'atteggiamento si è visto poco o per lo meno solo in minima parte".

Dichiara così il coach Alessandro Valli, dopo la sconfitta casalinga. "Mi assumo totalmente la responsabilità di questa cosa, si vede che in settimana non sono riuscito a pungolare a dovere i ragazzi e mi scuso con i nostri tifosi per aver mostrato loro uno spettacolo non adeguato, soprattutto in termini di determinazione e voglia di “sputare sangue “ sul campo, cosa che quest’anno in casa avevamo sempre mostrato. E’ evidente che siamo in un momento di difficoltà, da un lato mentale, nel senso che abbiamo poca fiducia in noi stessi e ci sciogliamo quando le cose non ci riescono bene, vedi ad esempio oggi i due errori sul 49-40 in nostro favore nel terzo quarto che poi hanno determinato un break di 31-8.

Dall’altra le problematiche sono tecniche, nel senso che l’assenza di Marinelli è troppo pesante da sopportare per noi in questo momento perché Matteo è l’unico giocatore che abbiamo in rosa con determinate caratteristiche offensive nel gioco di pick and roll e questa cosa si è molto evidenziata nelle tre partite in cui lui è mancato quest’anno (Giulianova, Campli e ieri), che forse non casualmente sono state le nostre tre peggiori prestazioni stagionali. Oggi Bertoni è stato molto, ma molto bravo nel sostituirlo, ha disputato una gran partita, ma chiaramente Mike non ha la taglia ne le peculiarità tecniche di Matteo e certi automatismi che si erano creati adesso in sua assenza ci mancano.

A tal proposito spero che da domani Marinelli possa finalmente riprendere ad allenarsi, sono 18 giorni che è fuori a causa della forma influenzale più lunga della storia, credo. A Mola sarebbe ora che tornasse a giocare, anche perché la regular season tra dieci giorni finisce e non vorremmo andare già in vacanza. Tornando al momento dico anche che non bisogna fare drammi, siamo ancora al settimo posto, mancano due giornate e lo sport insegna come anche le situazioni più negative possono mutare all’improvviso, quindi manteniamoci fiduciosi e convinti che domenica a Mola possiamo riprendere il nostro trend positivo".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-04-2016 alle 10:13 sul giornale del 12 aprile 2016 - 1028 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, senigallia, pallacanestro, A.S.D. Pallacanestro Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/avJ6





logoEV