Inaugurata la nuova caserma dell'Ufficio Locale Marittimo. Foto

07/04/2016 - Taglio del nastro per la nuova caserma della Capitaneria di Porto. Giovedì mattina, alla presenza del comandante regionale della Guardia Costiera Ammiraglio Francesco Saverio Ferrara, del comandante dell’Ufficio Locale Marittimo di Senigallia Cristoforo De Giuseppe, del provveditore delle Opere pubbliche per le Regioni Toscana, Marche e Umbria Maria Lucia Conti, del dirigente del provveditorato Carla Macaione, del sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, del vescovo Mons. Franco Manenti e delle autorità civili e militari, è stata inaugurata ufficialmente la casermetta intitolata al “2° Capo Cps Pierdiluca Urbano”.

L’edificio, situato sulla Banchina di Levante (Banchina della Guardia Costiera) del Porto di Senigallia, è il frutto di una collaborazione tra l’Amministrazione comunale, la Capitaneria di Porto, il Provveditorato delle Opere pubbliche e l'Ufficio Opere Marittime di Ancona, struttura del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che ha investito importanti risorse nel progetto di restyling.

Grazie a queste collaborazioni ed a questi interventi di riqualificazione, che stanno rendendo l’area sempre più bella e funzionale, oggi il porto di Senigallia si propone sempre di più come naturale prolungamento della città sul mare- osserva il sindaco Maurizio Mangialardi- un luogo pienamente fruibile da cittadini e turisti”.

La struttura, completamente ristrutturata e messa a disposizione dell’Ufficio Locale Marittimo di Senigallia, prende infatti il posto di quella vecchia, abbandonata da tempo ed inagibile.

I lavori di manutenzione e ristrutturazione della casermetta rappresentano un importante recupero delle architetture originali e degli stilemi cromatici che- continua il primo cittadino- lo porranno in sintonia col paesaggio circostante e renderanno il porto ancora più bello”.

A tal proposito, a breve partiranno anche gli interventi finalizzati al restyling dell'involucro edilizio del Faro di Senigallia e la progettazione del recupero dell'ex stabile OO.MM. sull'altro lato del canale.

L’auspicio, ora, per tutti, è che dalla Regione arrivino quanto prima risposte in merito al problema dell’escavo del canale.

Senigallia, nota per la propria vocazione turistica, merita particolare attenzione- sottolinea il comandante regionale della Guardia Costiera Ammiraglio Francesco Saverio Ferrara- la collaborazione tra l’Amministrazione comunale ed il personale della Guardia Costiera, che opera quotidianamente sul territorio, è costante e porta buoni risultati ma ci auguriamo che si risolva anche questo problema”.

Un problema fondamentale per gli operatori del porto che, però, sono certo si risolverà presto”- conclude l’Ammiraglio con l’appoggio del sindaco. “Sono certo- conferma Mangialardi- che insieme, operando con quell’unità di intenti che ci caratterizza, ce la faremo”.

 







Questo è un articolo pubblicato il 07-04-2016 alle 13:48 sul giornale del 08 aprile 2016 - 2222 letture

In questo articolo si parla di attualità, capitaneria di porto, senigallia, Sudani Alice Scarpini, Ufficio Locale Marittimo, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/avCB


Un'avvenimento nell'avvenimento. "Inauguron" non ha tagliato il nastro!
Faccio notare alla Redazione che la banchina di Levante, ora si chiama Banchina della Guardia Costiera dal luglio 2015. E' anche vero che una vecchia targa è posta a fianco della sede dell'associazione Marinai d'Italia. Dimenticanza comunale.




logoEV