Ostra Vetere: tentata estorsione a Subissati, nei guai un architetto ascolano

subissati 23/03/2016 - Avrebbe cercato di ricattare i titolari della Subissati, la nota azienda di Ostra Vetere che progetta e realizza case in legno, per ottenere denaro in cambio.

Nei guai è finito un architetto ascolano di 73 anni che rischia ora il processo per tentata estorsione. I fatti risalgono a qualche tempo fa quando la Subissati partecipò ad un bando per la costruzione di una scuola in legno a Folignano (AP). Dopo essere stata esclusa per un vizio di forma, l'azienda fece ricorso, fu riammessa alla gara e la vinse. Nel 2014 però l'architetto, che lavora per un'impresa concorrente esclusa dal bando, iniziò a contattare i titolari accusandoli di brogli e chiedendo un indennizzo economico in cambio del silenzio.

Un ricatto al quale ovviamente non ha ceduto l'azienda, che respingendo ogni accusa, ha denunciato l'archietto. La denuncia è stata formalizzata da Francesco Subissati, socio e legale rappresentante dell'azienda, che fatto mettere agli atti anche una telefonate registrata nella quale i professionista tenta di ricattare Subissati. Mercoledì mattina si è tenuta ad Ancona l'udienza preliminare davanti al Gup Paola Moscaroli. Udienza rinviata al 24 maggio.

 





Questo è un articolo pubblicato il 23-03-2016 alle 21:17 sul giornale del 24 marzo 2016 - 2649 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, subissati, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/avbF