Giornate di Primavera, il sindaco: “Cultura e paesaggio sono strategici per un modello di sviluppo sostenibile”

21/03/2016 - Così il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi sulle Giornate di Primavera del Fai, svoltesi il 19 e il 20 marzo.

“Il successo riscosso anche quest’anno dalle Giornate di Primavera del Fai, dimostrano che tra i cittadini cresce non solo la voglia di conoscere i tanti tesori nascosti di cui è ricco il nostro territorio, ma anche e soprattutto la consapevolezza di quanto questo immenso patrimonio rivesta un ruolo strategico nella costruzione di un modello di sviluppo sostenibile fondato su quelle nuove leve economiche che sono la cultura e il paesaggio. Oltre all’indubbia bontà delle proposte avanzate dal Fai, la grande partecipazione riscontrata è il risultato di sinergie che insieme anche ad altre amministrazioni siamo riusciti a costruire grazie a quella visione di ampio respiro che ci accomuna e che mira a creare una cultura partecipata, mettendo a sistema le peculiari eccellenze di ciascun luogo.

Dunque, un sentito ringraziamento alla delegazione Fai di Ancona, al gruppo di Senigallia, e in particolare a Eleonora Sabatini, infaticabile organizzatrice e anima dell’associazione. Ringrazio poi uno a uno gli insegnanti e gli studenti dell’istituto “Corinaldesi” e del liceo scientifico “Medi”, che nel ruolo di apprendisti ciceroni si sono dedicati per due giorni ai visitatori, dimostrando grande professionalità e competenza; un vero e proprio esempio per tutti i giovani che intendono adoperarsi per tutelare e diffondere la conoscenza delle nostre bellezze artistiche”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-03-2016 alle 11:26 sul giornale del 22 marzo 2016 - 759 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia, giornate di primavera

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/au5j





logoEV