Appuntamenti speciali al Gabbiano: rassegna sulla grande arte al cinema e rassegna cinema d’autore

21/03/2016 - Ancora tanti appuntamenti speciali questa settimana al Cinema Gabbiano (con biglietti disponibili in qualsiasi momento su www.cinemagabbiano.it, cliccando “Acquista online”).

Martedì 22 e mercoledì 23 marzo tornerà la rassegna sulla grande arte al cinema distribuita da Nexo Digital con Renoir – Oltraggio e seduzione, diretto da Phil Grabsky, che si propone l’obiettivo di far comprendere perché la figura di questo artista, alla perenne ricerca di rinnovamento, abbia diviso l’opinione pubblica per oltre 100 anni.

Si racconterà dunque la pittura e la vita di Pierre August Renoir attraverso una visita guidata alla Barnes Foundation di Philadelphia, dove è ospitata la più grande collezione al mondo dell’artista francese. Il dottor Barnes raccolse infatti oltre 180 opere dell’artista francese, risalenti soprattutto all’ultima fase della sua produzione. Nell’inverno tra 1881 e 1882 il pittore visitò l’Italia e questo viaggio segnò profondamente la sua arte, che divenne caratterizzata da monumentali nudi femminili, mentre lo stile si arricchì di riferimenti all’arte classica e l’uso del colore si fece via via più tratteggiato.

Renoir fu determinante per la nascita del movimento impressionista, anche se poi lo ripudiò totalmente per andare in una direzione completamente nuova. L’arte di Renoir cresciuta e arricchita nella vivacità dell’ambiente parigino, ma anche lontano dai movimenti della capitale francese grazie alle sue esperienze pittoriche collettive en plen air, è rimasta influenzata dal ricordo delle opere conosciute durante un viaggio invernale in Italia.

Renoir – Oltraggio e seduzione sarà proiettato martedì alle ore 21.15 e replicato mercoledì alle ore 18.30 con biglietto a 8 euro (7 euro i ridotti)

Sempre mercoledì 23 marzo è in programma nella serata (ore 21.15, biglietto a 6 euro) il penultimo appuntamento della prima parte della rassegna d’autore. Si tratta questa volta della riproposizione di un immortale classico shakespeariano: il Macbeth diretto da Justin Kurzel con Michael Fassbender nei panni del protagonista.

Interamente girato in quella Scozia dove il bardo decise di ambientare la sua forse più celebre tragedia, la storia è nota: nel secolo XI un generale senza paura viene spinto dalle ambizioni della consorte a utilizzare ogni più malvagio stratagemma per detronizzare il re sul trono, Duncan, e assumere così il potere.

Il regista australiano impone una ricercatezza visiva e si avvale di un ottimo cast, che può contare anche sulla bravissima Marion Cotillard. Per il resto, decide di non snaturare la narrazione e si mantiene rispettoso nei confronti delle strutture poetiche originali, cercando di renderle il più possibile chiare e comprensibili agli spettatori di oggi.







Questo è un articolo pubblicato il 21-03-2016 alle 22:03 sul giornale del 22 marzo 2016 - 380 letture

In questo articolo si parla di cinema, cinema gabbiano, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/au67