Libera, più di 300 studenti senigalliesi alla Giornata della Memoria e dell'impegno

Libera contro le mafie 18/03/2016 - Il 21 marzo, primo giorno di primavera, è il simbolo della speranza che si rinnova. Dal 1995 ogni 21 marzo si celebra la Giornata della Memoria e dell'Impegno. Memoria per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie, impegno, perché il migliore modo per fare memoria per respingere le retoriche della memoria è quello di impegnarci di più tutti.

Si svolgerà quest’anno a Messina e in contemporanea in tanti luoghi in tutta Italia la XXI Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie "Ponti di memoria, Luoghi di impegno". Come ogni anno, nel primo giorno di primavera, simbolo di rinascita, la rete di Libera, gli enti locali, le realtà del terzo settore, le scuole e tanti cittadini, assieme alle centinaia di familiari delle vittime, si ritroveranno in tanti luoghi, per ricordare nome per nome tutti gli innocenti morti per mano delle mafie, creando in tutto il Paese un ideale filo di memoria, quella memoria responsabile che dal ricordo può generare impegno e giustizia nel presente.

La lettura dei circa 900 nomi di vittime innocenti delle mafie, semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell' ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie solo perché, con rigore e coerenza, hanno compiuto il loro dovere sarà fatta alla stessa ora a Messina e in tanti luoghi in tutta Italia.

Nelle Marche, grazie agli impegni presi dal Sindaco che dal suo insediamento indossa il "braccialetto bianco" e alla densa attività dell'Assessorato alla Legalità a favore della trasparenza nella gestione della macchina amministrativa, la città di Fano è stata scelta per ospitare la manifestazione regionale della XXI Giornata della Memoria e dell'Impegno.
In programma domenica 20 marzo due seminari alla Mediateca Montanari di Fano alle 16,00:  “Dal narcotraffico alla tratta: il business delle mafie”; “Trasparenza e partecipazione: ricostruiamo fiducia nei cittadini”.

Lunedì 21 marzo la marcia avrà inizio a Fano dal Pincio in via delle Rimembranze alle 9.30 e terminerà in piazza Amiani con la lettura dei nomi delle vittime delle mafie. Da Senigallia partiranno alcuni pullman di studenti provenienti dall’Istituto Corinaldesi, Dal Liceo Scientifico “Medi”, dall’Istituto Ipsia e dall’Istituto Alberghiero con circa 300 ragazzi insieme ai loro accompagnatori. Un grazie ai dirigenti e agli insegnanti che hanno seguito il progetto.

Per informazioni pres.senigallia@libera.it


 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-03-2016 alle 22:48 sul giornale del 19 marzo 2016 - 527 letture

In questo articolo si parla di attualità, senigallia, Libera, Presidio Libera Senigallia, Giornata della Memoria e dell'impegno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/au1L