Accompagna al Ciarnin una 21enne albanese per farla prostituire, arrestato un 23enne

prostituzione 10/03/2016 - ‘Favoreggiamento della prostituzione continuato’ è il reato contestato dai carabinieri della Compagnia di Senigallia ad un 23enne romeno residente ad Ancona, arrestato la notte scorsa dai militari della stazione di Marzocca.

I carabinieri di Marzocca hanno infatti accertato che il 23enne, da qualche giorno, con la propria Volkswagen Passat provvedeva a prelevare una 21enne albanese dalla propria abitazione in Ancona e ad accompagnarla a Senigallia per farle esercitare il meretricio sulla pubblica via in zona Ciarnin.

Pedinato e bloccato lungo la strada statale 16, dopo che aveva fatto scendere la ragazza in via Galileo Galilei, il giovane è stato identificato ed arrestato. Espletate le formalità di rito, l’indagato è stato accompagnato nella sua abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Giovedì mattina il Tribunale di Ancona ha convalidato l’arresto ed applicato al 23enne, che qualche giorno fa era stato controllato dalla pattuglia della stazione di Marzocca mentre si trovava a bordo di una Fiat Bravo in compagnia di un connazione con il quale aveva tentato di mandare via due meretrici da quel posto così da favorire la 21enne, la misura cautelare dell’obbligo di dimora in Ancona.





Questo è un articolo pubblicato il 10-03-2016 alle 15:39 sul giornale del 11 marzo 2016 - 1231 letture

In questo articolo si parla di cronaca, prostituzione, carabinieri, senigallia, ancona, Sudani Alice Scarpini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/auGS