Arcevia: pranzo al ristorante, intossicati i commensali

arcevia 06/03/2016 - Un pranzo succulento, a base di polenta e prodotti tipici locali. Un convivio da leccarsi i baffi ma dal risvolto inaspettato per una cinquantina di commensali rimasti vittima di una intossicazione alimentare.

Commensali che domenica scorsa hanno scelto di pranzare in uno dei ristoranti delle frazioni di Arcevia . Un menù gustoso, variegato accompagnato da buon vino e una giornata trascorsa in allegria. Nulla di strano durante il pranzo che potesse far presagire quello che di lì a poco sarebbe capitato. Dopo il rientro a casa, con il passare delle ore, sono arrivate le prime avvisaglie.

Primi dolori addominali, crampi e poi, via via in crescendo, diarrea e mal di pancia. Una escalation di malesseri accentuatasi nel corso della notte e proseguita per tutta la giornata di lunedì. Poi alcuni postumi anche nei giorni successivi. Casi che sulle prime ogni partecipante al pranzo ha tenuto per sé pensando ad un virus ma poi è bastata qualche telefonata per scoprire che in realtà quasi tutti i commensali erano rimasti vittima di una intossicazione alimentare. Nessuno dei familiari che non erano presenti al pranzo infatti sono stati contagiati. Ma non solo.

Della comitiva dell’entroterra senigalliese, oltre 30 persone, solo quattro o cinque non hanno accusato il malessere. Inoltre anche altri commensali, presenti a pranzo al ristorante domenica, si sono ammalati. Al momento non è stato possibile capire l’alimento che ha provocato l’intossicazione che ha fatto penare gli sfortunati commensali molti dei quali hanno telefonato al ristorante per chiedere spiegazioni.

Il titolare, che si è più volte scusato e si è meravigliato dell’accaduto, si è offerto di invitare tutte le vittime dell’intossicazione ad un nuovo pranzo, naturalmente gratis.





Questo è un articolo pubblicato il 06-03-2016 alle 08:42 sul giornale del 07 marzo 2016 - 9722 letture

In questo articolo si parla di arcevia, cronaca, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ausu


ahahahahahahahahah Evviva l'ItaGliano!!!

Cose che capitano quando si va nei posti dove tutto è preriscaldato o cucinato per un numero alto di persone.

massimiliano vagni

13 marzo, 16:48
si potrebbe sapere di che locale si ta parlando .....cosi ci pensiamo prima di andarci....grazie

Alessio Comaschi

14 marzo, 11:24
Scusate, ma perchè non avete pubblicato il nome del ristorante? Forse per Privacy? Ma fatemi ridere, un ristoratore fa una cavolta del genere e deve restare segreta? Tanto lo verrò a sapere lo stesso ed, ovviamente, ci penserò io a fargli pubblicità negativa. Su queste cose non si scherza!!