Referendum sulle trivellazioni in mare: le domande per essere scrutatori

Trivelle 04/03/2016 - C’è ancora tempo fino al prossimo 11 marzo per richiedere l’inserimento nella lista da cui saranno attinti gli scrutatori, sia titolari che di riserva, in occasione della consultazione referendaria del 17 aprile 2016.

La nomina avverrà prioritariamente con il criterio del sorteggio tra coloro che sono iscritti nell’apposito albo comunale e al Centro per l’impiego con lo status di disoccupati o inoccupati. Qualora il numero di coloro che dichiarino di essere in possesso di tali requisiti risulti insufficiente a ricoprire i posti disponibili, si effettuerà un ulteriore sorteggio tra tutti gli iscritti all’albo degli scrutatori. Gli interessati dovranno sottoscrivere, sotto la propria responsabilità, una istanza/dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, da far pervenire all’ufficio elettorale comunale, nella quale manifestano la loro disponibilità a ricoprire l’incarico e dichiarano di essere iscritti all’albo degli scrutatori e al centro per l’impiego in quanto disoccupati o inoccupati (devono sussistere entrambi i requisiti).

I richiedenti dovranno utilizzare obbligatoriamente la modulistica che è disponibile presso l’ufficio elettorale e sul sito istituzionale del Comune di Senigallia www.comune.senigallia.an.it. Inoltre, è stato prorogato fino al 15 marzo, il termine ultimo per la presentazione delle domande da parte di chi, trovandosi temporaneamente all’estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche per un periodo di almeno tre mesi, nonché i familiari con loro conviventi, vorranno esercitare il diritto di voto per corrispondenza nella circoscrizione estero. I soggetti interessati iscritti nelle liste elettorali del Comune di Senigallia che si trovino o si troveranno nelle condizioni descritte, devono compilare in ogni sua parte l’apposito modulo, disponibile all’Ufficio Elettorale del Comune (Piazza Roma, 8) o scaricabile sul sito www.comune.senigallia.an.it con l’indicazione dell’indirizzo postale estero a cui inviare il plico elettorale e la dichiarazione di possedere i requisiti minimi necessari all’esercizio del voto per corrispondenza.

Il modulo compilato, unito a una fotocopia del documento di identità valido dell’elettore, dovrà essere fatto pervenire all’Ufficio Elettorale del Comune di Senigallia entro il termine ordinatorio del 26 febbraio tramite una delle seguenti modalità: a) posta ordinaria al seguente indirizzo : Ufficio Elettorale del Comune di Senigallia, Piazza Roma, 8 60019 Senigallia; b) fax al numero 0716629335; c) osta elettronica all’indirizzo: g.pierpaoli@comune.senigallia.an.it; d) posta elettronica certificata (pec): comune.senigallia@emarche.it; e) consegna a mano a cura dell’interessato o di altra persona incaricata. La domanda si intende validamente prodotta nel caso in cui l’elettore possieda i requisiti minimi (periodo di almeno 3 mesi) anche se non si trova già all’estero al momento in cui effettua la richiesta, purché il periodo previsto e dichiarato di temporanea residenza comprenda la data stabilita per la votazione. Non è possibile il voto per corrispondenza, invece, per coloro che si trovino negli Stati con cui l’Italia non intrattiene relazioni diplomatiche o nei quali la situazione politica o sociale non garantisca la segretezza della corrispondenza e nessun pregiudizio per chi vota. Per ogni informazione è possibile rivolgersi all’Ufficio Elettorale Comune di Senigallia – Piazza Roma, 8 (dal lunedì al venerdì il mattino dalle ore 9,00 alle ore 13.00; martedì e giovedì il pomeriggio dalle ore 15.15 alle ore 17.45 - telefono 0716629339-0716629325, fax Fax 0716629335).





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-03-2016 alle 11:20 sul giornale del 05 marzo 2016 - 1110 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia, trivelle

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aurW