Denunciato per il furto in hotel, il 22enne dovrà rispondere anche di ricettazione

26/02/2016 - Nuova denuncia per il 22enne, individuato giovedì dagli agenti del Commissariato di Senigallia quale autore del furto commesso all’interno di un albergo di via Sanzio.

Il personale diretto dal vice questore aggiunto Agostino Maurizio Licari, nel corso degli ulteriori accertamenti effettuati per risalire al titolare delle chiavi di una Mercedes trovate in suo possesso e per verificare se potesse essere l’autore di altri furti avvenuti nei giorni scorsi a Senigallia, ha appurato che le chiavi dell’auto, delle quali non aveva saputo fornire spiegazioni, sono state rubate dieci giorni fa in un’abitazione del Cesano.

Inoltre, come accertato dagli agenti, erano stati rubati anche numerosi oggetti, carte di credito, bancomat e denaro contante. Pertanto, venerdì mattina, i poliziotti hanno rintracciato e denunciato nuovamente il 22enne.

Il giovane, trovato in possesso di altri oggetti riconducibili al furto avvenuto a Cesano, un telefono cellulare di ultimissima generazione del valore di 900 euro circa acquistato con il bancomat della vittima, mazzi di chiavi, anche di porte blindate ed oggetti di elettronica, dovrà ora rispondere del reato di ricettazione.

Tutto il materiale trovato in suo possesso è stato sottoposto a sequestro.





Questo è un articolo pubblicato il 26-02-2016 alle 16:36 sul giornale del 27 febbraio 2016 - 1531 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, furto, ricettazione, Sudani Alice Scarpini, commissariato di senigallia, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aua6





logoEV