Piazza Garibaldi, Mangialardi: “Ecco la verità sulle cifre”

piazza garibaldi 23/02/2016 - “Avrei preferito partecipare a un dibattito vero sul futuro di piazza Garibaldi. Magari, pur partendo da posizioni diverse, avremmo potuto discutere sulle prospettive economiche e culturali che la riqualificazione apre per questa importante area della città. Invece, mio malgrado, sono costretto a rinviare questo tema e a dover rispondere alle ennesime mistificazioni, frutto di un micidiale mix di sciatteria istituzionale, incompetenza e superficialità, che nulla hanno a che vedere con il presunto “bene comune” sbandierato dal consigliere Sartini, e che, con grande rammarico, vedo transitare su parte della stampa locale, senza alcuna verifica circa la loro fondatezza”.

Così il sindaco Maurizio Mangialardi replica al consigliere Giorgio Sartini sui costi del restyling di piazza Garibaldi.

“Non corrisponde assolutamente a verità – spiega il sindaco - che il progetto ha visto raddoppiare i costi previsti all’inizio. Rispetto al progetto originario, il cui ammontare era di 1.520.000 euro, inclusi il contributo ministeriale di 1.026.000 euro e la perizia di variante, abbiamo deciso solamente di investire circa 350 mila euro per il completamento della pavimentazione in pietra. Tali fondi, rientrano nei 620 mila euro derivanti dalle risorse liberatesi alla fine dell’anno grazie alla Legge di Stabilità, la cui parte restante, approfittando del cantiere aperto, è stata utilizzata per la sistemazione delle fognature e dell’acquedotto in via Cavallotti e via Armellini, come richiestoci da Multiservizi. Non va poi dimenticato che questi importi sono al lordo del ribasso d’asta, che va incidere per circa il 30% in meno. La cifra di quasi 3 milioni di euro, incautamente diffusa da Sartini, è dunque gravemente fuorviante, perché non solo non distingue le diverse quote di intervento pubblico, ma non tiene conto neppure dei cospicui contributi privati inseriti nell’intervento Piperu relativo al progetto degli Orti del Vescovo”.

“Le parole di Sartini – aggiunge Mangialardi – dimostrano come egli non abbia ancora ben compreso come svolgere la sua funzione di consigliere comunale. Ma non dispero, sono certo che perfino Sartini, una volta ultimato il progetto, riuscirà a comprenderne pienamente non solo il valore qualitativo, ma soprattutto la sua grande importanza per le attività economiche e per la qualità della vita dei cittadini”.

“La riqualificazione di piazza Garibaldi – conclude il sindaco - permetterà infatti di allargare il centro storico riallacciando quest’area agli interventi realizzati negli anni scorsi al Foro Annonario, piazza Manni, piazza Del Duca, via Carducci e piazza Saffi. Un’opera, questa sì davvero a favore del bene comune, che guarda la futuro della città e al suo ruolo nel panorama nazionale”





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-02-2016 alle 18:11 sul giornale del 25 febbraio 2016 - 1411 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, politica, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/at4d


Continua a non piacermi il tono con cui il sindaco risponde agli avversari politici. Anche quando ha ragione, e stavolta pare che ce l'abbia, non scrive come uno statista ma come un polemista da osteria. Urge cambiare addetto stampa.

Ma gli alberi, di cui aveva parlato anche nel comunicato stampa della settimana scorsa, vove li pianta?
Dalla foto sembra che di terra scoperta non ce ne sia....

Adesso Basta

25 febbraio, 09:39
Commento sconsigliato, leggilo comunque