Torna la rassegna cinematografica “Niente da capire”, i ragazzi senigalliesi si confrontano sull'accoglienza

17/02/2016 - Al via la 17° edizione della rassegna cinematografica ‘Niente da capire’. La manifestazione, promossa dal Comune di Senigallia- assessorati alle Politiche Giovanili e alla Cultura in collaborazione con l'Informagiovani e l’associazione Linea d’ombra, quest’anno sarà dedicata al tema dell’accoglienza.

Un tema di particolare rilevanza sociale- osserva l’assessore alla Pubblica istruzione Simonetta Bucari- che permette ai giovani di riflettere e di avere gli strumenti adeguati per leggere il presente, confrontarsi e dialogare. Non a caso coinvolge le scuole secondarie di secondo grado del territorio”.

Vi prenderanno parte infatti 13 classi (5 prime, 7 seconde e una terza) degli istituti “Panzini”, “Corinaldesi” e “Padovano” e dei licei “Perticari” e “Medi”, per un totale complessivo di 268 ragazzi.

Come sempre, il progetto, nato nel 2000 per volontà di Andrea Garbin, intende dare ai giovani la possibilità di confrontarsi e discutere su temi importanti legati all'adolescenza e alle sue problematiche in totale libertà. Come? Attraverso l’ormai collaudata formula: partendo dalla proiezione, in orario scolastico (8:30-12:30), di uno dei tre film selezionati per l'edizione 2016 della rassegna ed introdotti dal critico cinematografico Pierpaolo Loffreda, gli studenti verranno divisi in piccoli gruppi per dibattere sulle loro emozioni, sentimenti e opinioni legate al film ma soprattutto alla realtà ed esperienza quotidiana. Opinioni che verranno infine scritte e rappresentate da ciascun gruppo su un cartellone, utilizzato poi nel dibattito finale in seduta plenaria.

Una formula vincente- tengono a sottolineare i dirigenti scolastici ed i professori degli istituti coinvolti- che coinvolge i ragazzi e s’inserisce perfettamente nel percorso didattico della scuola”. “Scuola che- aggiunge l’assessore alla Pubblica Istruzione- tra le sue principali funzioni ha proprio quella di educare al rispetto della diversità, al dialogo e all’integrazione tra culture diverse”.

La 17° edizione della rassegna cinematografica ‘Niente da capire’, in programma alla Piccola Fenice il 22 e 26 febbraio, il 2,3,9,10,14,22 marzo e 4 aprile, vedrà la proiezione di “Welcome” di Philippe Lioret (Francia 2009), “Miracolo a Le Havre” di Aki Kaurismaki (Francia 2011) e “Shine” di Scott Hicks (Australia 1996).

Film sicuramente diversi da quelli a cui siamo abituati e fuori dal bagaglio ordinario- precisa il critico cinematografico Pierpaolo Loffreda- ma che, attraverso linguaggi diversi tra loro, offrono ai ragazzi la possibilità di allargare la propria mente e visione della realtà”.

I 268 ragazzi, che verranno suddivisi in gruppi di 3 classi, assisteranno tutti all’intera rassegna. “Una rassegna – conclude il consigliere delegato alle Politiche giovanili Lorenzo Beccaceciche consente di divulgare informazioni e, soprattutto, di stimolare il protagonismo e la partecipazione attiva dei giovani su temi di grande importanza per la loro formazione. Bene che quest’anno si sia scelto quello dell’accoglienza, a cui purtroppo, si tende a dare poco peso”.

Per le informazioni e le novità sulla rassegna, che da quest’anno ha un nuovo logo, è stata creata l’apposita pagina facebook “Niente da Capire Senigallia”.







Questo è un articolo pubblicato il 17-02-2016 alle 15:12 sul giornale del 18 febbraio 2016 - 724 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, niente da capire, senigallia, Sudani Alice Scarpini, rassegna cinematografica, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/atOy





logoEV