Sorpresi da un cittadino a forzare con un cacciavite un distributore automatico, denunciati dai carabinieri

Carabinieri 17/02/2016 - I carabinieri della Compagnia di Senigallia, nel corso della notte tra martedì e mercoledì, grazie alla segnalazione di un cittadino, hanno denunciato tre romeni per il reato di concorso in furto aggravato.

I tre, di 30, 22 e 20 anni, tutti noti alle forze di polizia e provenienti dalla provincia di Pescara, notati da un cittadino ad armeggiare nei pressi di un distributore automatico di bevande e merendine della stazione ferroviaria in viale Bonopera, all’arrivo dei militari si erano allontanati da poco.

I Carabinieri, però, grazie alla segnalazione di un cittadino che ha fornito una descrizione dettagliata, hanno individuato e bloccato i 3 romeni. Due di questi sono stati sorpresi con in mano alcune lattine e merendine appena sottratte dal distributore mentre il terzo ha consegnato spontaneamente un cacciavite ed un sacchetto contenente circa 100 euro in monetine.

Pertanto i militari, dopo aver accertato che i tre con l’utilizzo del cacciavite avevano forzato il chiavistello del distributore automatico riuscendo a prelevare dall’interno le bevande e le merendine rinvenute ed a svuotare il cassettino contenente le monetine, hanno accompagnato i 3 romeni in caserma. Al termine, dopo le formalità di rito, sono stati denunciati. La refurtiva è stata restituita mentre il cacciavite è stato sottoposto a sequestro.





Questo è un articolo pubblicato il 17-02-2016 alle 16:31 sul giornale del 18 febbraio 2016 - 2265 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, senigallia, Sudani Alice Scarpini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/atOV


Ora che so che il cacciavite è stato sequestrato posso andare a letto tranquillo