Parità uomo-donna negli organi elettivi, Romano: “Fondamentale per raggiungere la concreta parità"

dario romano 16/02/2016 - “La proposta avanzata dall’assessore regionale Manuela Bora non solo è condivisibile, ma si pone perfettamente in linea con gli indirizzi già assunti dalla legge elettorali per i Comuni e con quelli previsti dall’Italicum. Per questo credo vada fortemente sostenuta anche dalle istituzioni locali, affinché la parità tra uomo e donna negli organi elettivi possa al più presto diventare una pratica effettiva”.

Così il presidente del consiglio comunale di Senigallia, Dario Romano, sull’iniziativa dell’assessore Manuela Bora per il riequilibrio della rappresentanza tra i sessi nel consiglio regionale.

“Oggi – continua Romano – la parità tra i sessi è un principio su cui tutti dicono di essere d’accordo, ma purtroppo dobbiamo constatare che si fa ancora molta fatica a tradurlo in una prassi condivisa. Ciò, peraltro, non riguarda solo il tema della rappresentanza all’interno delle istituzioni, ma più in generale la società, dalla famiglia al mondo del lavoro. Vincere questa sfida, che è anzitutto una questione di civiltà, richiede a ciascuno di noi di investire risorse e saperi, di cambiare il modo di affrontare i rapporti sociali con l’altro sesso, di mettere in gioco abitudini e antichi cliché. E allora ben venga che sia la politica, la tanto vituperata politica, a dare il primo esempio. Migliorare l’accesso delle donne ai luoghi decisionali, infatti, è un passo fondamentale per raggiungere la concreta parità tra uomo e donna in ogni sfera del quotidiano”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-02-2016 alle 14:37 sul giornale del 17 febbraio 2016 - 463 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, politica, senigallia, dario romano, parità uomo-donna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/atLy