Accoltellamento in via Podesti, condannati a 5 anni i due rumeni

Aula di tribunale 12/02/2016 - Aggressione in via Podesti. Giovedì, con rito abbreviato, il Gup del Tribunale di Ancona Francesca Zagoreo ha condannato a 5 anni di carcere i due rumeni, arrestati lo scorso luglio dai carabinieri, con l’accusa di tentato omicidio e porto abusivo di un coltello a serramanico.

I due, secondo quanto appurato dai carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Senigallia che li arrestarono, nel corso di una lite scaturita per il controllo della prostituzione su strada, hanno accoltellato un loro connazionale.

Pertanto il pm Rosario Lioniello aveva chiesto per Mihaita Delegeanu, classe 1990, domiciliato a Montemarciano, ritenuto l’esecutore materiale dell’accoltellamento, e per Marcel Marian Lungu, domiciliato a Bologna, classe 1988, che si trovava con lui in via Podesti, 3 anni e 2 mesi di reclusione. Il Gup, giovedì, ha invece inflitto una condanna a 5 anni di carcere.

Gli avvocati dei due imputati, che sostengono che fu la parte offesa ad aggredire verbalmente gli altri due e che non vi sarebbe stata la volontà di uccidere, ricorreranno in Appello.





Questo è un articolo pubblicato il 12-02-2016 alle 05:19 sul giornale del 13 febbraio 2016 - 600 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giustizia, Sudani Alice Scarpini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/atBX