Commissione Paritetica Regione-Università. Interrogazione di Busilacchi e Volpini per riattivarla al più presto

10/02/2016 - "Poiché è molto importante la funzione svolta dalla Commissione Tecnica Paritetica, costituita da rappresentati di Regione e Università Politecnica delle Marche, che ha un ruolo chiave sia sul piano della formazione che su quello della partecipazione attiva al Sistema sanitario regionale, l'auspicio è che tale organismo, grazie anche alla sollecitazione rappresentata da tale interrogazione, possa riprendere quanto prima a svolgere al meglio la propria funzione".

Così il Presidente del Gruppo PD in Consiglio regionale, Gianluca Busilacchi, intervenendo oggi in Aula, nel corso della seduta dell'Assemblea legislativa in merito all'interrogazione sull'importanza della Commissione Tecnica Paritetica, presentata a firma dello stesso Busilacchi e del consigliere regionale Fabrizio Volpini, Presidente della Commissione Sanità.

La Commissione, infatti, come ricordato dal capogruppo PD nel suo intervento, alcuni anni fa ha smesso di funzionare, in seguito alla decadenza del Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia, i cui rappresentanti costituiscono la metà dei componenti dell'organismo.

La Commissione, istituita con DGR 78/2006 e rinnovata con DGR 166/2015, ha la funzione di formulare specifici protocolli d'intesa al fine di disciplinare le modalità di collaborazione tra il Sistema Sanitario Regionale e la Facoltà di Medicina e Chirurgia per ciò che concerne la formazione specialistica, i corsi di laurea delle professioni del comparto sanitario e la formazione permanente dei medici e del personale del comparto sanità, compresa quella dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta con il coinvolgimento delle strutture ordinistiche e delle organizzazioni di categoria.

Busilacchi e Volpini, quindi, con la loro interrogazione hanno voluto incentivare la ripresa della piena operatività della Commissione Tecnica Paritetica Regione-Università che ha permesso, negli anni della propria attività, un salto di qualità nella valorizzazione del sistema sanitario e del patrimonio culturale e di esperienza professionale dei docenti e dei medici specializzandi. Oltretutto a titolo non oneroso, dal momento che il funzionamento della Commissione non comporta costi che gravano sul bilancio regionale.

 


da Gruppo Consiliare del Partito Democratico




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-02-2016 alle 16:55 sul giornale del 11 febbraio 2016 - 446 letture

In questo articolo si parla di politica, marche, Assemblea legislativa delle Marche, Gruppo Consiliare del Partito democratico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/atxb





logoEV