Moto contro pick-up, due feriti

Ambulanza generico 07/02/2016 - Due persone, un senigalliese di 50 anni e il nipote di 15, sono rimasti feriti dopo essere stati disarcionati dalla moto nello scontro contro un pick-up.

L'incidente è avvenuto sabato pomeriggio lungo la provinciale per Sant'Angelo, sotto il cavalcavia. Un pick-up condotto da un 44enne ha invaso la corsia opposta per evitare di travolgere due pedoni che camminavano lungo la strada, andando a colpire la moto che viaggiava in direzione opposta.

Violento l'impatto, nonostante la velocità moderata. Ferite, ma non in modo grave, le due persone che viaggiavano sulla moto. Zio e nipote sono stati accompagnati all'ospedale di Senigallia per accertamenti. Illeso il conducente del pick-up. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e i carabinieri di Senigallia.





Questo è un articolo pubblicato il 07-02-2016 alle 15:18 sul giornale del 08 febbraio 2016 - 1740 letture

In questo articolo si parla di cronaca, incidente stradale, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/atoN


Vittorio Carboni

07 febbraio, 18:12
Mi rincresce per le persone rimaste coinvolte, ma era solo questione di tempo perché accadesse un incidente. Per i pedoni non è previsto alcun passaggio e passare nel nuovo sottopassaggio è obiettivamente rischioso.
Scendendo da Sant'Angelo, sia che si passi per la provinciale Sirolo-Senigallia, sia che si passi per la via del Giardino, per raggiungere via Capanna si è obbligati ad attraversare il sottopassaggio.
Perché non realizzare un grigliato ad uso pedonale sopra il fosso? Con un costo modesto si potrebbe mettere in sicurezza sia l'attraversamento pedonale che quello ciclabile.

Paolo Marinelli

07 febbraio, 20:58
Questo incidente purtroppo e' la dimostrazione lampante della pericolosita' della nuova strada che e' stata costruita una strada che non si puo' percorrere a piedi o in bici tanto e' stretta la careggiata! Complimenti a chi l'ha progettata, evidentemente si sono dimenticati che esistono anche i pedoni e i ciclisti cui suggerisco di non percorrere la Provinciale S.Angelo !




logoEV