Successone per il brodetto fanese giovedi al Casale

05/02/2016 - Ancora un evento perfettamente riuscito al Casale di Senigallia.
Siamo andati un po prima dell'ora di cena appositamente per assistere alla preparazione di questo succulento piatto dell'antica tradizione culinaria fanese.

I sapienti chef Massimo Biagioli, fanese di 42 anni e Massimo Bettini, 43 anni, hanno dato vita ad un vero e proprio capolavoro spiegando e mostrando,  ai presenti, i segreti per un eccellente brodetto di pesce trazionale fanese, composto principalmente da Seppia, rana pescatrice, palombo, panocchie, mazzancolle, mazzole, pesce ragno e scorfano il tutto sfumato con l'aceto in una base di doppio concentrato di pomodoro e cipolla.

La presentazione del piatto, servito con polenta e pane bruschettato, non lasciava dubbi al conseguente delirio gustativo che non ha deluso le aspettative.
Con lo stesso sugo a seguire abbiamo gustato degli ottimi gnocchi.

Personalmente, per il prezzo  di 18 euro compreso bevande dolci e caffè, non posso che sentenziare un "BIG UP" a Francesca per la perfetta organizzazione a agli chef per l'eccellente qualità.







Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 05-02-2016 alle 10:06 sul giornale del 06 febbraio 2016 - 3463 letture

In questo articolo si parla di attualità, pubbliredazionale, Maurizio Lodico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/atj3

Leggi gli altri articoli della rubrica pubbliredazionale


carlo graziani

06 febbraio, 07:16
Ottimo ed abbondante, a la prossima!