Patto per Ostra Vetere: 'Bugie spacciate per verità in merito alla Rsa'

04/02/2016 - L’amministrazione del sindaco di Ostra Vetere Luca Memè è nata sulle bugie ed ha proseguito sulla stessa falsariga prendendo in giro i cittadini come se questi avessero gli occhi foderati di prosciutto .

Clamorose bugie sono state spacciate per verità riguardo alla RSA di Ostra Vetere : sin dalla campagna elettorale del 2013, la Lista Civica che vedeva candidato a sindaco Luca Memè scriveva: - “Visto che la lista Patto per Ostra Vetere ha dichiarato ripetutamente di voler continuare sulla strada intrapresa dall’amministrazione Bello, i cittadini di Ostra Vetere hanno di che preoccuparsi: la chiusura della RSA insegna…… Se saremo chiamati alla responsabilità amministrativa, l’impegno a difendere gli interessi del nostro paese sarà espresso con i fatti e non con le parole".

Una volta eletto Sindaco, Luca Memè e la sua Giunta (Brocanelli, Brunetti e Rotatori) insieme ai 2 Consiglieri di maggioranza (Manoni e Campolucci) deliberavano atti amministrativi che definire “politicamente sciagurati” è un eufemismo.

Invece di adoperarsi affinché la ASUR effettuasse i lavori di manutenzione straordinaria alla struttura  della RSA di Ostra Vetere non più procrastinabili e motivo per cui la Residenza sanitaria assistenziale era stata temporaneamente spostata a Corinaldo, accondiscendendo a fuorvianti e fantomatiche proposte politiche della ASUR , accettavano supinamente che il modulo RSA non tornasse più a Ostra Vetere .

Anziché opporsi , mobilitare la cittadinanza e lottare contro il disegno dei politici ASUR che prendevano tempo , i nostri amministratori , non essendo capaci di confrontarsi e di far valere le ragioni di un’intera comunità , si sono dedicati ad un  progetto che poteva essere elaborato solo da amministratori   politicamente o incompetenti o ingenui: quello di una falsa e ibrida “Casa della Salute" che contempla anche il trasferimento del Centro Diurno, attualmente ubicato in zona Pongelli, nei locali che ospitavano la RSA  .

Lo stesso Centro Diurno su cui avevano assunto ben altro impegno  in campagna elettorale: “ - Ristrutturazione dell’edificio e dell’area antistante.-“ e chi vuole può rileggersi gli atti deliberati dalla Giunta ed i comunicati stampa emessi dall’amministrazione comunale! Patto per Ostra Vetere ha sin da subito contestato il discorso della falsa “ Casa della Salute” e del Centro Diurno relegato in uno spazio essenzialmente sanitario ma soprattutto Patto per Ostra Vetere ha sempre sostenuto e affermato con forza che nessun atto amministrativo della Asur aveva mai decretato la chiusura del modulo RSA di Ostra Vetere!

Per oltre 30 mesi il sindaco Memè ed i suoi “ventriloqui” in servizio permanente hanno continuato a divulgare la falsa notizia che la RSA di Ostra Vetere era stata chiusa per colpa della precedente amministrazione del sindaco Massimo Bello.

La popolazione di Ostra Vetere non è stata né informata né coinvolta nel susseguirsi dei fatti e delle azioni intraprese dall’amministrazione Memè che ci ha purtroppo abituati ad assistere ad un continuo rifuggire le responsabilità : quando sbaglia gli errori sono sempre imputabili agli altri o ai dipendenti comunali!

Nel frattempo, da voci di “sagrestia” abbiamo appreso che il buon Volpini, Consigliere Regionale del PD eletto anche grazie ai voti ricevuti da tanti cittadini di Ostra Vetere e l’allora benedizione di San Pasquale, “interlocutore privilegiato” del Sindaco Memè, sta lavorando sottotraccia per portare il modulo RSA di Ostra Vetere in dono a  Senigallia !!!! Che possa essere questa  la strategia politica del PD , complice il Sindaco di Ostra Vetere , viene suffragato da un fatto clamoroso: la Asur ( non quella delle bugie politiche tanto care a Memè ma quella della Trasparenza amministrativa) interpellata in merito alla vicenda RSA-Ostra Vetere ha così risposto: “-Facendo seguito alla Sua richiesta di accesso civico, in allegato, si comunica che l’ASUR Area Vasta 2 non ha adottato alcun atto che prevede la soppressione della RSA di Ostra Vetere.-“1 Ciò significa che il modulo RSA –Ostra Vetere è tutt’ora di Ostra Vetere ,  Memè ed i suoi accoliti la stanno svendendo permettendo alla “ volpe” Volpini di portarla a Senigallia!

Sindaco Memè, Assessori , Lista Civica , dopo questa ulteriore prova scritta nero su bianco che vi svergogna agli occhi di tutti non vi sembra il caso di andarvene e di lasciare ad altri l’amministrazione di Ostra Vetere ? Non continuate a mortificare , impoverire , danneggiare ulteriormente la comunità di Ostra Vetere !!!





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-02-2016 alle 15:36 sul giornale del 05 febbraio 2016 - 987 letture

In questo articolo si parla di ostra vetere, politica, patto per ostra vetere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/atit