Complanare, Mangialardi: “Un’opera strategica per la città”

complanare di senigallia 03/02/2016 - “Sono bastate due mezze giornate di chiusura per dimostrare quanto la Complanare sia strategica per la mobilità di Senigallia e per la qualità della vita dei cittadini. I disagi provocati dall’interdizione al traffico per poche ore - disagi che lo scorso anno neppure l’interruzione per cinque mesi della statale erano riusciti a causare - sono stati la cartina tornasole di come già oggi questa infrastruttura, ancor prima di essere completata e servendo volumi di traffico ben al di sotto del potenziale che avrà l’opera completa, abbia cambiato positivamente la viabilità cittadina e di come la rivoluzionerà una volta terminata, grazie allo spostamento del traffico, pesante e non, fuori dai centri abitati. Un grande risultato in termini di sicurezza, sostenibilità ambientale e miglioramento della qualità della circolazione”.

 Così il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi sulla riapertura della Complanare dopo la chiusura dei giorni scorsi a causa dei lavori per lo sfalcio della vegetazione.

“Di fronte a tutto questo – continua il sindaco - credo non valga la pena ricordare le proteste, le “lenzuolate”, i professionisti da comitato, gli esperti tuttologhi che per mesi, forse anni, hanno sentenziato sull’inutilità dell’opera. Sono vicende che, in tutti i sensi, appartengono al passato, e a un modo di fare politica capace di scommettere esclusivamente sull’immobilismo. Ciò che oggi vogliamo fare, invece, è guardare al futuro. Il futuro di una città consapevole dei prestigiosi obiettivi già raggiunti, che ha saputo imporsi nella scena regionale e nazionale come modello in diversi campi, a partire dal settore turistico, ma che non si adagia sugli allori e sceglie l’impegno per migliorare costantemente i suoi servizi e la sua capacità di essere sempre più accogliente e in linea con le migliori esperienze europee.

“In tale ambito – conclude Mangialardi - rientra certamente il tema della viabilità e dell’ammodernamento infrastrutturale. Anche per questo, nella riunione della II commissione con l’ingegner Alberto Selleri di Autostrade per l’Italia, già convocata per lunedì 8 febbraio, andremo a fare il punto sulla prossima apertura della terza corsia dell’A14, i cui lavori sono stati recentemente completati, e sull’ultimazione della Complanare che dovrà avvenire in estate, con l’apertura del tratto che dal vecchio casello giungerà fino alla statale Adriatica, nei pressi della rotatoria del Ciarnin”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-02-2016 alle 10:03 sul giornale del 04 febbraio 2016 - 1216 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, complanare, politica, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/atfs


garbini m.luisa S.610

03 febbraio, 23:05
Autoincensarsi è la norma per il nocchiero-sindaco! Vedremo quali scuse troverà per i ritardi della terza corsia, che voi stessi v.s. avete documentato e per le infiltrazioni alla galleria del cavallo della complanare, che non sarà completata neanche per l'estate.
Suddito n.d. ore 23,00 -3.2.16

garbini m.luisa S.610

04 febbraio, 09:52
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Ottima opera, fatta come tutto in Italia, ancora non capisco perchè non si è fatta arrivare al cesano uscita il maestrale, come sempre un opera fatta a metà

Egregio Sindaco,
prima di pubblicare questa vanaglorie le suggerirei di rileggere i suoi comuniati stampa:

1. "I disagi provocati dall’interdizione al traffico per poche ore - disagi che lo scorso anno neppure l’interruzione per cinque mesi della statale erano riusciti a causare - sono stati la cartina tornasole di come già oggi questa infrastruttura, ancor prima di essere completata e servendo volumi di traffico ben al di sotto del potenziale che avrà l’opera completa, abbia cambiato positivamente la viabilità cittadina e di come la rivoluzionerà una volta terminata, grazie allo spostamento del traffico, pesante e non, fuori dai centri abitati."

E' evidente che dalle sue parole si evinca che non tanto il traffico, ma la pigrizia, ovvero la malabitudine degli utenti della strada, abbia creato il disagio.

Come può paragonare la chiusura di un ponte (con complanare aperta, peraltro) alla chiusura di una strada doppione (peraltro il traffico passa tutto per via capanna)?

2. "Di fronte a tutto questo – continua il sindaco - credo non valga la pena ricordare le proteste, le “lenzuolate”, i professionisti da comitato, gli esperti tuttologhi che per mesi, forse anni, hanno sentenziato sull’inutilità dell’opera."

Lei non ha ne la competenza ne la formazione per poter criticare i "tuttologhi", lei è, sostanzialmente e con pieno rispetto del dizionario italiano, un ignorante in materia di traffico e inquinamento, non avendo una laurea in ingegneria civile, meccanica o chimica.

Le lenzuolate sono operate autonomamente, in particolare dai cittadini in via po, contro il progetto originale, che prevedeva la congestione totale della via e l'esproprio per l'uscita originaria che era parallela a via po.

Una strada come via po, caro sindaco "democratico", in europa sarebbe a senso unico con limite a 30 all'ora, ma per saperlo bisognerebbe esserci stati, in europa. Le consiglio di osservare la riqualificazione di zurigo, città con quasi 300mila abitani con meno traffico di senigallia, ferma a 45mila.

3. "volumi di traffico ben al di sotto del potenziale che avrà l’opera completa."

E quali sarebbero mai, questi volumi?

Vedremo le file chilometriche, a regime, del traffico in immissione verso sud (tutti incroci a T senza corsie di immissione che tagliano la strada a chi va verso nord), le code al cesano in uscita verso nord (altro incrocio a T) e gli incidenti causati dai rettilinei di chilometri con limiti a 70 all'ora, senza nessun controllo sui limiti di velocità).

La "sua" complanare, egregio, è stata "regalata" da Castellucci, AD di autostrade spa, come opera compensativa.

Provi ad attraversare Fano la sera durante l'ora di punta, l'attraversamento dalla gimarra al ponte metauro comporta 30 minuti, mentre a senigallia, nella peggiore della ipotesi, non si superano mai in venti minuti.

La complanare, all'atto pratico, allunga la strada di chi attraversa senigallia, di un buon 3 chilometri, il risparmio, a regime, si aggirerà sui 5 minuti, ad essere larghi, dato che, in realtà, le complanari sono due, separate da una rotatoria.

L'unica motivazione plausibile è il togliere i mezzi pesanti dalla statale.

I controlli, a senigallia, sono talmente assenti che i turbodaily iveco, con pompe d'iniezione meccaniche e senza catalizzatore, mezzi con oltre 25 anni di anzianità, circolano liberamente durante il blocco del pm10.

De facto, a senigallia c'è il far west, per strada, non mi vanterei, dunque, della "fondamentale complanare" realizzata tenendo conto, usando malizia, le necessità della fiorini international (unico motivo per non farla iniziare dalla brucita e magari, allungarla verso marotta) plausibile.

Le suggerisco anche di rispettare chi protesta con i lenzuoli, pur sapendo che lei è abituato ad una popolazione che l'ha rieletta malgrado le sue responsabilità morale per l'alluvione.

Lei ha un concetto molto rozzo della democrazia, che si ferma, essenzialmente, ai consensi elettorali.

Normale, visto il suo "notevole" grado di istruzione.

Auguri.

p.s.:
Come scritto da altre persone, con due caselli (cesano e marzocca) autostradali, costo sui 50-60 milioni, si sarebbero ottenute le stesse condizioni.

Risparmiando oltre 100 milioni di euro che avrebbero permesso di riasfaltare tutta la provincia.

Questa soluzione, probabilmente, sarebbe stata adottata in europa, che lei cita a vanvera.

Mr. Yes

04 febbraio, 15:39
Bene, ora avanti con le vere ciclabili a carreggiata dedicata e non solo dipinta

Bravo Sindaco! Condivido in toto questo intervento e condivido anche i toni polemici. È' giusto fare notare gli effetti della complanare a tutte quelle persone che per anni hanno remato contro predicando l'immobilismo capaci solo di guardare al passato e senza alcuna visione illuminata del futuro. Chi ancora non ha capito i vantaggi che ha portato e che ancora porterà la complanare quando sarà terminata va lasciato cuocere nel suo brodo. Sindaco vai avanti!!!

garbini m.luisa S.610

05 febbraio, 10:35

Off-topic

Questo video eccellente che ho guardato ( http://www.senigallianotizie.it/1327393117/un-viaggio-in-anteprima-sulla-complanare-sud-di-senigallia-video ) procurerà ROGNE-querele al coraggioso-incosciente ciclista, che forse cercava un po' notorietà e che voi di 60019 dovevate forse tutelare come fonte nascosta, ottimi quelli silenti di vivere s.?
suddito n.d.610