Carnevale 2016: alla Rotonda la Festa in Maschera del Caffè Alzheimer

01/02/2016 - Carnevale è alle porte. O meglio alla porta della Rotonda: bella e spalancata, pronta ad accogliere e a fare festa. Tutto è già programmato, gli inviti spediti e la scaletta pensata.

Lunedì 8 febbraio non potremo mancare alla Festa in Maschera che il Caffè Alzheimer di  Senigallia ha organizzato proprio nel luogo più caratteristico della nostra città, luogo da sempre deputato alla musica e agli eventi mondani: e non potrebbe essere altrimenti. Già il suo ingresso sospeso fra la sabbia e il mare sembra un richiamo, come due braccia che ci accompagnano dentro. La vetrata in fondo sembra dirci: vieni, dai, ti aspettiamo. Qui c’è allegria e tanta voglia di stare insieme. Oggi come ieri.

La scelta di questo luogo speciale è, quindi,  un’idea non casuale perché è fortissimo il potere evocativo di questo gioiellino che il Comune ha concesso con slancio agli organizzatori della festa. È importante riconoscere che negli anni il nostro Comune e l’Amministrazione, hanno manifestato attenzione e sensibilità al mondo Alzheimer, realtà purtroppo presente e per fortuna accolta e ascoltata.  
Ma torniamo alla festa di lunedì 8. Ricco il programma dove musica canto e ballo la faranno da padrona.  L’accompagnamento musicale sarà affidato ai “Bobo e i Senza Vergogna” , gruppo composto da 7 elementi che suonano rigorosamente dal vivo: due tastiere, una chitarra, sax, basso e batteria e la voce imperiosa di Bobo, alias Maurizio Paolasini. Amici da una vita, suonano insieme da ben 15 anni unendo la passione per la musica (i favolosi anni ’60 e ’70) al gusto per l’animazione a scopo benefico.

Accanto a loro – e sarà uno spasso vederli tutti insieme sul palco – si esibiranno quelli de “Il Coro del ’62 e dintorni”. Gruppo affezionatissimo e già partecipe alle iniziative del Caffè Alzheimer. Con loro ancora musica e – novità per questa edizione – karaoke per tutti.  Si stanno preparando con impegno all’evento: la loro maschera è top secret. La loro simpatia invece è già ben nota e, attenzione, …contagiosa!

Ma non finisce qui. È previsto addirittura uno spettacolo di pizzica messo in scena dalla “Compagnia del Solstizio del Mediterraneo” , gruppo di Fano che ci diletterà con belle coreografie e tanta energia. Circa 15 i ballerini che interverranno lunedì e che coinvolgeranno tutti, ma proprio tutti, in balli festosi.

È carnevale: la festa sarà rigorosamente in maschera. Ma non abbiate paura. Chi arriverà non attrezzato potrà usufruire di piccoli accessori messi a disposizione dagli organizzatori: collane e cappellini, e magari anche il trucco e il parrucco! Insomma non possiamo mancare. Facciamoci belli. Facciamoci allegri. Un pomeriggio così non si può scordare. Grandi, grossi, piccolini, giovani, giovanissimi, vecchi e vecchissimi. C’è posto per tutti. Qui ci si confonde, ci si riscopre e ci si trova. La malattia di Alzheimer colpisce nel profondo. Ma non intacca le emozioni e il desiderio di stare insieme. E insieme staremo benissimo!

E per finire, è d’obbligo ringraziare quanti hanno contribuito a pensare e a sostenere  la festa: la cooperativa sociale Progetto Solidarietà, l’associazione dei familiari “alzheimer senza paura”, la ANTEAS (d’obbligo l’esplicazione dell’acronimo: Ass. nazionale Terza Età per la Solidarietà) nonché il già citato Comune di Senigallia per il patrocinio. Ma un ringraziamento ancora più speciale va, anticipatamente, a quanti vorranno prendere parte alla festa e renderla unica. Ah…tanto per essere chiari: l’ ingresso è libero e, naturalmente, graditissimo!





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-02-2016 alle 18:24 sul giornale del 02 febbraio 2016 - 1334 letture

In questo articolo si parla di attualità, Progetto Solidarietà

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/atao