Ostra: operai comunali al lavoro su strada privata, è polemica

28/01/2016 - Venerdì pomeriggio, 15 gennaio, alcuni cittadini ci hanno segnalato un fatto alquanto strano: erano un paio di giorni che operai e mezzi comunali stavano sistemando una strada privata che si dirama lungo Via Massa.

In diversi avevano anche notato la presenza sul posto del Vicesindaco, nonché assessore ai Lavori Pubblici, Moris Mansanta, che soprintendeva i lavori. Alcuni sostenevano che l'intervento fosse stato fatto a favore di un parente dello stesso Vicesindaco, che utilizza quella strada, fino ad oggi sempre mantenuta dal precedente conduttore del fondo attiguo.

Anche se la notizia, oltre che essere supportata da molte testimonianze, era documentata anche dalle foto scattate dai cittadini, abbiamo voluto approfondire la vicenda, non solo recandoci sul posto, dove ancora sabato mattina sopra la strada messa a nuovo vi era ancora il mezzo comunale, ma anche presentando una apposita interrogazione urgente.

Investito della vicenda, il Sindaco, pur ammettendo di essere stato posto a conoscenza del fatto, in quanto i cittadini lo avevano già segnalato in Comune, ha preferito sorvolare l'argomento e lasciare la risposta allo stesso Mansanta, il quale ha tentato goffamente di minimizzare la vicenda, ma non è riuscito a smentire la verità dei fatti: operai e mezzi comunali sono stati utilizzati per sistemare quella strada privata e lui era presente mentre ciò avveniva. L'intervento, a detta dell'assessore, si sarebbe reso necessario per evitare una possibile richiesta danni da parte dei proprietari della stessa, visto che la strada privata sarebbe stata danneggiata da acque provenienti dalla proprietà pubblica.

Stranamente della richiesta di intervento così come della richiesta danni da parte del proprietario non vi è traccia da alcuna parte infatti, come si affretta a puntualizzare il Vicesindaco, tutto sarebbe avvenuto sempre e solo verbalmente, e le opere sarebbero state eseguite in fretta e furia in modo molto prudenziale e precauzionale Mansanta, quasi a voler minimizzare, asserisce che il privato avrebbe pure collaborato nell'opera comprando il materiale inerte e che questo dovrebbe essere interpretato come una collaborazione positiva tra pubblico e privato; tuttavia dimentica che questa sinergia è certo auspicabile su proprietà pubblica e non certo su quella privata !!! Ci voleva anche che il Comune, dopo aver messo mezzi e mano d'opera, acquistasse pure lo stabilizzato per sistemare la strada del privato! Mansanta non smentisce neanche che l'intervento gli sia stato commissionato da un suo parente, ma si affretta a precisare che non ci sarebbe niente da ridire, in quanto questa persona non sarebbe un suo parente entro il terzo grado (che giuridicamente vuol dire non è né suo fratello o sorella né un suo ascendente).

I cittadini sono avvertiti: ad Ostra non si sistemano le strade pubbliche, ma quelle private, basta incontrare il Vicesindaco a quattr'occhi e millantare di aver avuto un presunto danno da una proprietà comunale e comprare un po’ di stabilizzato; ai mezzi ed agli operai ci pensa lui, o meglio il Comune…. gli unici che non potranno richiedere un simile intervento sono i genitori ed i fratelli dello stesso Vicesindaco. Per noi e per gli altri cittadini arrabbiati, traditi dalle promesse elettorali, una simile risposta non basta. Ora riponiamo di nuovo le stesse domande al Sindaco ed anche al Segretario Comunale di Ostra, in questi giorni impegnata con la stesura del nuovo regolamento anticorruzione: vorremmo sapere se sono a conoscenza di quanto accaduto nello specifico, quali provvedimenti ritengono sia opportuno e doveroso prendere e se ed in quali altri casi il Comune di Ostra si è comportato nello stesso modo o se addirittura sia diventata ormai una prassi operativa.

Dal canto nostro esortiamo il Vicesindaco a rassegnare, come una persona seria farebbe, le proprie dimissioni e, nell'attesa dei provvedimenti sopra richiesti, ci prepariamo a segnalare i gravi fatti in tutte le sedi competenti. Sarebbe veramente grave se, di fronte alle numerose strade pubbliche sulle quali da troppo tempo non si effettuano più interventi mettendo a repentaglio l’incolumità dei cittadini per colpa delle lamentate scarse risorse finanziarie, in altri casi invece si preferisca intervenire addirittura su tratti privati in virtù di amicizie, parentele o altri legami. Riteniamo che questo non sia un modo per nulla corretto e trasparente di fare e, come noi, siamo certi, lo pensa anche la legge.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2016 alle 10:05 sul giornale del 29 gennaio 2016 - 2021 letture

In questo articolo si parla di attualità, ostra, progetto ostra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/as1F