Per non dimenticare: incontro con Manfredo Coen al Panzini

27/01/2016 - Come ogni anno, in occasione del Giorno della Memoria, l’istituto Panzini rinnova il ricordo della Shoah con una serie di iniziative che richiamano al senso del dovere, della responsabilità e del rispetto reciproco.

Anche quest’anno  per celebrare il “Giorno della memoria” l’istituto Panzini si è trasformato in una “palestra di memoria” per  allenare le menti e i cuori ai valori della dignità e della libertà.
Molto importante e formativa è stata la giornata di lunedì 25 gennaio: i ragazzi hanno incontrato il Presidente della Comunità Ebraica di Ancona, Manfredo Coen, nella Sala Incontri della scuola.
Una intera mattinata rivolta agli studenti affinché non smettano mai di approfondire il tema della Shoah.

Suscitare la loro curiosità, aiutarli a combattere l’indifferenza, promuovere il pensiero critico: questi gli obiettivi che insieme al signor Coen si sono prefissati i docenti del Panzini.
Far conoscere ai giovani la tragedia che si è consumata nei campi di sterminio, attualizzarne il senso, esortare i giovani a riflettere sul continuo pericolo di un possibile ritorno di quei pensieri e falsi ideali che hanno portato allo sterminio ebraico, ricordare tutte le vittime del razzismo, quelle di ieri e quelle di oggi, queste le finalità dell’incontro con Manfredo Coen.

Attraverso le sue parole i ragazzi hanno percorso, per non dimenticare, ciò che è stato: un esercizio di memoria utile a passare la fiaccola del ricordo alle nuove generazioni.
Incontro coinvolgente e una esperienza di apprendimento utile ad acquisire coscienza e ad evitare  l’indifferenza per aprirsi ad un mondo migliore e non perdere mai la propria libertà; questi i concetti chiave di Manfredo Coen e il suo forte invito a trovare il senso della vita affidandosi al proprio Dio.

Un’occasione importante questa per gli alunni del Panzini che durante la settimana hanno avuto la possibilità di vivere altri momenti di approfondimento sul tema.
Mercoledì 27 gennaio, su invito dell’Assessorato alla cultura del Comune di Senigallia gli alunni delle classi quinte hanno partecipato alla proiezione del film “Il viaggio più lungo – Gli ebrei di Rodi” di Marcello Pezzetti e Liliana Picciotto, per la regia di Ruggero Gabbai, presso il Cinema Gabbiano, alla presenza del regista.

Le altre classi a scuola hanno potuto seguire in diretta streaming la testimonianza di Liliana Segre.
Tante occasioni per “fare memoria” e rivivere il dramma della storia come insegnamento valoriale per le nuove generazioni affinché ciò che è stato non accada più.

“Conservare la memoria di eventi tanto drammatici è l’avvio di un processo per costruire la pace, intesa come accettazione della dignità e libertà individuale e collettiva di tutti gli uomini.”







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2016 alle 16:34 sul giornale del 28 gennaio 2016 - 611 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, giorno della memoria, senigallia, Istituo Alberghiero Panzini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asY8