Come organizzare un trasloco con l'animale domestico

27/01/2016 - Traslocare in una nuova casa è sempre un impegno notevole, che reca con sé una serie di seccature e di problemi capaci di creare una situazione di stress alle volte davvero forte. Il cambio di vita impone, infatti, numerose preoccupazioni relative a cosa faremo nella nuova città, come e se ci ambienteremo, che tipo di persone troveremo e, ovviamente, se riusciremo a trovare un lavoro soddisfacente e remunerativo.

Nel caso si possegga un animale domestico, poi, tali preoccupazioni sono destinate ad aumentare, per via dei normali dubbi riguardanti il loro trasporto e le regole che gestiscono il loro accesso, soprattutto nel caso fossimo costretti a trasferirci all'estero per motivi di lavoro. In ogni caso, niente panico: seguendo i nostri consigli, riuscirete ad organizzare un trasloco perfetto che rispetti anche le necessità del vostro pet.

La prima cosa da fare sarà organizzare il viaggio al nostro cane o al nostro gatto, rivolgendoci ad agenzie come Blisspets.eu, specializzate nella spedizione di animali domestici. Una soluzione indicata soprattutto nel caso il viaggio si riveli lungo e, di conseguenza, particolarmente stressante per l'animale se non organizzato con l’aiuto di professionisti, attenti come noi al benessere dei quattro zampe. In questo senso, state sempre attenti che l'agenzia sia in possesso della certificazione IATA LAR, e che possa aiutarvi anche per la spinosa questione dei documenti.

Dopodiché, la necessità primaria sarà far ottenere al nostro animale domestico il passaporto europeo per cani e gatti, fondamentale nel caso la destinazione si trovi all'estero. La trafila burocratica non è particolarmente lunga, però include una serie di operazioni abbastanza seccanti: innanzitutto, dovrete sottoporre il vostro pet ad una serie di visite mediche e di vaccinazioni necessarie per garantire alle dogane che l'animale domestico è in salute e non è portatore di pericolose malattie come la rabbia. Fatto questo, potrete facilmente accedere al passaporto europeo per gli animali. Nel caso in cui la vostra meta sia oltre i confini europei, il consiglio è di utilizzare Internet per informarvi sulle legislazioni in merito al trasporto di animali.

Un ulteriore consiglio molto utile consiste nel visitare la nuova casa prima del trasferimento, portando con voi il vostro animale domestico: così facendo, gli permetterete di prendere confidenza con l'ambiente esterno ed interno, e di spargere in giro il proprio odore: una questione fondamentale per la territorialità. Fatto questo, cercate anche di farlo giocare dentro casa, portando con voi i suoi giocattoli preferiti: l'operazione aiuterà l'animale a sentirsi maggiormente a casa. Sin da subito. Infine, informatevi prima sui negozi per animali e sugli studi veterinari più vicini, così da essere sempre pronti per qualsiasi evenienza. Seguendo questi consigli, riuscirete a traslocare nella casa nuova senza causare traumi eccessivi al vostro animale: il tempo farà il resto.





Questo è un articolo pubblicato il 27-01-2016 alle 09:01 sul giornale del 27 gennaio 2016 - 1176 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asXE





logoEV