Mangialardi a Zaffiri sulla bomba carta: "Immeritevole del ruolo che ricopre"

Maurizio Mangialardi 22/01/2016 - “Le dichiarazioni del consigliere regionale Zaffiri si commentano da sole. Le sue considerazioni sono talmente poco serie che se non ci trovassimo a vivere una situazione di particolare tensione, indotta anche dai drammatici eventi internazionali, potrebbero tranquillamente essere ascritte al folclorismo a cui il Zaffiri ci ha da tempo abituato".

Così il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi replica al consigliere regionale della Lega Nord Sandro Zaffiri, riguardo le sue dichiarazioni sull’esplosione avvenuta martedì scorso durante i lavori del consiglio comunale.

"Quando il consigliere pronuncia a cuor leggero affermazioni come 'chi di spada ferisce di spada perisce' dimostra il proprio disprezzo non solo per tutti i cittadini di Senigallia, considerato che chiunque sarebbe potuto rimanere seriamente ferito solamente per voler assistere ai lavori del consiglio comunale, ma anche per la democrazia. Quella stessa democrazia che gli permette oggi di ricoprire, a questo punto credo immeritatamente, il suo ruolo istituzionale. Non ho mai né assecondato né minimizzato episodi di violenza. Neppure contro Salvini che, come dissi in passato, per quanto mi riguarda è legittimato a svolgere i suoi provocatori comizi dove vuole. Zaffiri se ne faccia una ragione”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2016 alle 11:24 sul giornale del 23 gennaio 2016 - 2057 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, maurizio mangialardi, politica, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asMP


Perché un comizio dovrebbe essere "provocatorio"?
Perché esprime concetti contro il pensiero del sindaco?

Quand e' che l sindac avria cundannat la bomba contra salvin?




logoEV