La Uisp sull prorogata l'entrata in vigore del "Decreto Balduzzi": Cecchetti, 'Una opportunità'

Simone Cecchettini 22/01/2016 - Il Commissario Cecchettini: "Un'opportunità per le associazioni, ma anche per approfondire alcuni aspetti normativi" Sulla gazzetta ufficiale di lunedì 18/01/2016 è stato pubblicato il decreto di proroga del Decreto del Ministero della salute 24/4/2013 ("cosiddetto decreto Balduzzi"), che prevede l'obbligo per le associazioni e società sportive dilettantistiche, gestori di impianti e locali sportivi, di dotarsi di defibrillatori semiautomatici esterni (DAE), e di garantire la presenza di collaboratori formati che sappiano utilizzare tali apparecchi in caso di necessità.

La modifica introdotta prevede una proroga di 6 mesi, spostando da 30 a 36 mesi dall'entrata in vigore (20 giugno 2013) la scadenza prevista entro la quale le associazioni sportive dilettantistiche sono tenute ad adeguarsi. Il decreto di proroga è stato adottato considerando le richieste pervenute da più parti per il differimento del termine e la necessità di consentire che vengano completate, su tutto il territorio nazionale, le attività di formazione degli operatori del settore sportivo dilettantistico circa il corretto utilizzo dei defibrillatori semiautomatici. "

Credo che la proroga possa essere letta come una doppia opportunità – ha dichiarato il Commissario del Comitato Uisp di Senigallia, Simone Cecchettini – da una parte certamente per le associazioni, che avranno più tempo per adeguarsi alla normativa, ma dall'altra anche per il governo stesso, che potrà sfruttare i prossimi 6 mesi per far luce su alcuni punti del decreto che sono ancora poco chiari e lacunosi, soprattutto se si considera la varietà e la complessità delle attività gestite dalle società sportive dilettantistiche affiliate alla Uisp".

"Il Comitato di Senigallia – ha aggiunto il responsabile dell'organizzazione, Massimo Tesei – dall'emanazione del Decreto non è comunque certamente stato a guardare, in linea con quanto fatto a livello nazionale e regionale, cercando di agevolare quanto più possibile le associazioni affiliate. Abbiamo infatti organizzato convegni molto partecipati per approfondire la normativa con esperti nazionali, abbiamo dato puntuali comunicazioni sulle opportunità di contributi provenienti dalla Regione, abbiamo promosso corsi di formazione per l'utilizzo dei defibrillatori, abbiamo risposto alle tantissime domande che ci sono pervenute per avere chiarimenti. Basti pensare che ancor prima della pubblicazione del decreto di proroga, il Comitato aveva organizzato un altro incontro rivolto alle associazioni affiliate per informare su alcuni aspetti relativi alla normativa in oggetto e per approfondire insieme queste tematiche di grande importanza. Vorrà dire che ci presenteremo alla prossima scadenza definita dal governo ancor più preparati".

L'incontro di approfondimento, rivolto a tutte le associazioni affiliate, si terrà sabato 23 gennaio alle 10 presso l'ostello "Le Dune" di Senigallia. "La proroga che dà tempo altri 6 mesi alle società sportive dilettantistiche - ha concluso il Commissario Cecchettini - non cambia la necessità di farsi trovare pronti a questa importante scadenza, posticipata solo di qualche mese: proprio per questo l'incontro di sabato 23 è un'importante occasione di proseguire con tutte le società affiliate il cammino di formazione e approfondimento".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2016 alle 11:16 sul giornale del 23 gennaio 2016 - 477 letture

In questo articolo si parla di uisp, sport, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asMN





logoEV