Controlli serrati in una provincia blindata dalla Polizia

22/01/2016 - Ondata di furti e il questore Oreste Capocasa blinda la città. Preoccupatissimi gli automobilisti che giovedì pomeriggio si sono trovati a sfilare davanti alle auto della Polizia in zona Baraccola. In campo agenti della Squadra Volante, della Squadra Cinofili, pattuglie dei Commissariati distaccati, equipaggi della Polizia Stradale e del Reparto Prevenzione Crimine “Umbria-Marche”, nonché pattuglie automontati in borghese.

A prendere avvio anche i servizi straordinari del controllo del territorio con il ripristino dei posti di blocco, allestiti in tutta la provincia e in particolar modo nella zona industriale del capoluogo e negli snodi stradali tra le arterie più trafficate e il centro. Il controllo è avvenuto incanalando tutte le vetture in una sola corsia in modo da ispezionare ogni singolo mezzo in transito.

Nello stesso momento e durante la notte sono stati effettuati anche controlli mirati e capillari del territorio denominati “ad alto impatto” in tutti i Comuni della Provincia, grazie all’impiego delle pattuglie dei Commissariati distaccati di Jesi, Fabriano, Senigallia e Osimo. Non solo il capoluogo, quindi, ma l’intera Provincia è finita sotto lo stretto controllo delle varie specialità di Polizia. I controlli straordinari proseguiranno nei prossimi giorni, per i quali sono già stati programmati analoghi servizi di prevenzione.

La Polizia risponde con questo dispiegamento di forze alle richieste di maggior sicurezza dei cittadini contro i fenomeni di degrado dovuti allo spaccio di stupefacenti, ma soprattutto contro i furti in appartamento.


di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 






Questo è un articolo pubblicato il 22-01-2016 alle 14:14 sul giornale del 23 gennaio 2016 - 1251 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asNm





logoEV