I GD di Senigallia aderiscono alla mobilitazione nazionale “Sveglia Italia! È ora di essere civili”

21/01/2016 - I Giovani Democratici di Senigallia, in linea con quanto approvato sabato 16 gennaio in Direzione regionale, aderiscono alla mobilitazione nazionale “Sveglia Italia! È ora di essere civili” indetta dalle associazioni per i diritti LGBT Arcigay, Arcilesbica, Agedo, Mit. e Famiglia Arcobaleno, a sosteno del ddl Cirinnà.

Dopo la Campagna nazionale “10 proposte GD”, per la quale ci eravamo attivati durante le Primarie per la scelta del candidato PD alle Regionali raccogliendo numerose firme all'Auditorium San Rocco e alla Rotonda a Mare a favore di una legge sul matrimonio egualitario, chiediamo oggi che il Parlamento non sprechi questa occasione per tirare fuori l'Italia da una condizione che la vede fanalino di coda dell'Europa in merito ai Diritti Civili, a più di vent'anni da quando la Corte europea per i diritti dell'uomo si è pronunciata perché i governi nazionali provvedessero a legiferare per mettere fine alla discriminazione delle coppie omosessuali in tema di trattamento pensionistico, fiscale, lavorativo e di accesso alla genitorialità.

Non crediamo ci si possa nascondere dietro la libertà di coscienza. Le Unioni civili e una forma di accesso alla genitorialità erano parte integrante del programma di Italia Bene Comune, con il quale i parlamentari del Partito Democratico si sono presentati agli elettori e riteniamo pertanto che il ddl Cirinnà, che con grande fatica e con grande ritardo il Parlamento si appresta a votare, debba essere approvato senza ulteriori slittamenti e modifiche.

Invitiamo dunque il Partito Democratico di Senigallia ed i nostri esponenti eletti nella Pubblica amministrazione ad aderire con noi a questa mobilitazione, perché crediamo che il vento del cambiamento e del progresso non si possano fermare.
 


da Michele Carotti
Giovani Democratici




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-01-2016 alle 19:27 sul giornale del 22 gennaio 2016 - 591 letture

In questo articolo si parla di politica, senigallia, giovani democratici, michele carotti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asLU


luigi alberto weiss

22 gennaio, 08:16
Se i GD, come si fanno chiamare, hanno tempo, riescono a esprimere un pensiero serio sulle modifiche alla Costituzione volute dal loro capo del governo, che finirà per distruggere il nostro sistema democratico, togliendo ai cittadini il diritto di scegliere i parlamentari?

Goffredo Marcosignori

23 gennaio, 09:54
Per il PD attuale di governo sarebbe meglio che gli Italiani non si svegliassero troppo. I giovani PD vanno contro tendenza, non so quanto lo concepiscano, ma gli Italiani, almeno io, concepisco solo che nonostante i continui sacrifici richiesti a noi cittadini pensionati o lavoratori, disoccupati o esodati, la luce in fondo al tunnel non la si vede. Quindi è da questo che si deve iniziare a mobilitare i Cittadini Italiani, contro questa incapacità di risolvere e non aggravare la situazione di crisi in cui siamo.