100 interventi per i volontari della Protezione Civile di Senigallia

protezione civile 19/01/2016 - A Senigallia sono presenti diverse associazioni di volontariato che, tra le loro attività, svolgono anche funzioni di Protezione Civile in caso di emergenza; però i volontari del Gruppo Comunale e dell’Associazione dei Falchi della Rovere, svolgono esclusivamente attività di Protezione Civile a supporto degli enti preposti in attività per Emergenze o per grandi eventi.

Questi volontari hanno superato dei specifici corsi di formazione sia sulla sicurezza che tecnici, oltre che idoneamente addestrati per svolgere queste attività.

Al 31 Dicembre 2015, i volontari di Protezione Civile di Senigallia sono in totale di 70 iscritti; di questi alcuni sono sostenitori ma ben 56 sono i volontari operativi; a questi vanno aggiunti altri volontari in iscrizione, ma per poter operare dovranno seguire e superare i corsi sia tecnici che di sicurezza come previsto dalla Legge.

Nel 2015 siamo intervenuti per:
5 emergenze idrogeologiche con 81 presenze;
16 eventi straordinari che hanno richiesto 286 presenze
74 presenze per attività di prevenzione
4 attività per autofinanziamento con 64 presenze

Per un totale di 505 uomini/presenze per il 2015

Quasi tutte le attività sono state svolte nel territorio del comune di Senigallia.

Oltre a queste attività, alcuni volontari sono coinvolti nelle scuole per far conoscere la Protezione Civile ai ragazzi, l’importanza del volontariato e diffondere quali sono i principi generali di comportamento nei casi di emergenza. Inoltre, periodicamente, i volontari eseguono dei sopraluoghi nelle aree a rischio per individuare e segnalare le problematiche che sono riscontrate: dalla tane degli animale , all’abbandono dei rifiuti, al corretto funzionamento dei sensori ed aste fluviali, ecc.

A Senigallia abbiamo 2 sedi strategiche una a sud ed una a nord del Fiume Misa: il C.O.V.- Centro Operativo Volontari presso lo stadio delle Saline ed una seconda sede presso lo stadio Bianchelli. Siamo dotati di diversi mezzi, anche se molto vecchi, ma cerchiamo di mantenerli efficienti e pronti per gli interventi; oltre ai mezzi, abbiamo in dotazione gruppi elettrogeni di varie potenzialità, elettro e motopompe con portate fino a 1.000 lt/min. motoseghe, torri-faro e utensileria necessaria per gli interventi: Abbiamo richiesto all’Amministrazione Comunale di dotarci di due idrovore di media portata (circa 2 mc/min cad.) per interventi più impegnativi come sottopassi, garages di condomini od alberghi anche a seguito dell’intensità delle recenti emergenze idro-geologiche che abbiamo avuto a Senigallia negli ultimi tempi.

 

Vorrei aggiungere una nota finale a riguardo alla figura di noi volontari: spesso qualcuno ci chiede perché lo facciamo e se ci pagano. La risposta è SI, ci pagano e tanto! Ci pagano ringraziandoci con un sorriso, con questo siamo certi di aver dato una mano a qualcuno in un momento di difficoltà; questa per noi è il compenso di un immenso valore.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-01-2016 alle 11:06 sul giornale del 20 gennaio 2016 - 1073 letture

In questo articolo si parla di attualità, protezione civile, Falchi della Rovere, Maurizio Lodico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asEV


luigi alberto weiss

20 gennaio, 10:32
Falchi, aggiornate un po' il sito!