Brignone sulla calendarizzazione della legge sul fine vita, 'La caparbietà e il coraggio di Max Fanelli sono stati premiati'

max fanelli 13/01/2016 - "E’ con grande commozione e gioia che apprendo la notizia che i presidenti dei gruppi parlamentari della Camera hanno finalmente deciso di calendarizzare la legge sul fine vita.

La caparbietà e il coraggio di Max Fanelli sono stati premiati. Non si è rassegnato quando chiunque avrebbe gettato la spugna, sapendo che si tratta di una battaglia di cui potrebbe non vedere la fine, ma convinto che fosse la battaglia giusta da fare, per tanti malati di oggi e di domani, per tutti coloro che vogliono essere liberi fino alla fine, senza mai perdere la dignità, anche  a costo di non curarsi più, pur di far sentire la sua voce, che da tempo ormai è un flebile, ma potentissimo, battito di ciglia.

E’ riuscito a gettare ponti, a coinvolgere politici e associazioni, persone di fede e laici, le massime cariche istituzionali del paese, ma soprattutto tanti tantissimi cittadini.

In questi mesi siamo stati a lungo in piazza per raccogliere le firme a sostegno di una petizione rivolta ai capigruppo per calendarizzare la legge sul fine vita e abbiamo avuto occasione di approfondire una volta di più quanto questo problema sia sentito tra i cittadini.

Ora che finalmente il dibattito si sposta in Aula, il mio auspicio è che il confronto possa essere svolto nel modo più sereno e costruttivo possibile, tenendo sempre a mente la libertà e la dignità con cui ciascuno di noi dovrebbe poter vivere fino all’ultimo giorno"





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-01-2016 alle 19:35 sul giornale del 14 gennaio 2016 - 1790 letture

In questo articolo si parla di politica, beatrice brignone, fine vita, Max Fanelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/astt





logoEV