Fitness e Wellness: CrossFit, "Movimenti funzionali, costantemente variati ad alta intensità"

12/01/2016 - Questa definizione anche sin troppo semplicistica, ha generato però molta confusione intorno a questa disciplina, confondendo il CrossFit con un allenamento a circuito con esercizi funzionali come la wall ball o lo swing con il Kettlebell.

Il lavoro a circuito è solo uno dei tanti metodi usati dal CrossFit e il Kettlebell o la wall ball sono solo alcuni degli attrezzi utilizzati in questo sport. Quindi la prima cosa da dover sottolineare prima di entrare nel dettaglio, è che il CrossFit oggi è a tutti gli effetti una disciplina sportiva e come tale ha delle regole ben precise da rispettare (gli esercizi ad esempio derivano dal PowerLifting, Wheight Lifting e dalla Ginnastica). Per spiegarmi meglio faccio un esempio; se giocassi al parco al pallone con mio figlio, potrei mai dire che faccio “calcio”? (n.d.r. ho usato l'esempio del calcio perché “purtroppo” è lo sport maggiormente riconosciuto in Italia :-) ).

Quando negli anni '70 Greg Glassman ideò questo metodo di lavoro, lo fece con lo scopo di migliorare il benessere generale delle persone con l'utilizzo di esercizi funzionali come il Dead Lift, lo Squat, il Clean & Jerk, lo Snatch, il Pull up, il Push up, il Sit up etc. abbinati all'utilizzo della corsa, della bici o del vogatore. Il metodo prevedeva il continuo mix di questi esercizi in allenamenti brevi ed intensi e l'unico limite era dettato dalla propria creatività. Dagli anni '70 per poi passare agli '90 con la prima palestra di CrossFit (n.d.r. le strutture dove si pratica CrossFit si chiamano BOX) si è arrivati alla prima vera competizione nel 2008. Come è facile intuire dal 2008 ad oggi di strada se ne fatta ancora e come per tutte le discipline sportive era inevitabile un evoluzione dettata sopratutto dalla richiesta, nelle competizioni, di un livello di preparazione fisica sempre maggiore.

La difficoltà principale per un atleta di CrossFit è quella di allenare più capacità condizionali (Forza, Resistenza e Velocità) simultaneamente. Nello specifico un Crossfiter deve allenare Forza Massima (vedi “Che la forza sia con te”), Potenza, Forza resistente, Potenza Resistente, Capacità aerobica e Potenza Aerobica e tutto questo non può migliorare senza una programmazione seria e precisa. Con questo non voglio dire che il CrossFit è riservato ad atleti competitor, anzi il CrossFit risulta essere adatto ad ogni tipo di età (vedi CrossFit Kids o Masters) e livello di preparazione (Principiante, Intermedio, Avanzato, Esperto). Anche se non si hanno velleità agonistiche e ci si allena per migliorare un benessere fisico generale, non si possono escludere certi esercizi dal proprio allenamento, sopratutto se atti a migliorare le capacità condizionali sopracitate: Forza, Potenza e Capacità/Potenza Aerobica.

Se fate CrossFit dovete sapere come si fa uno Squat o un Dead Lift con bilanciere (n.d.r. i carichi saranno adeguati alla vostra preparazione fisica), sarà fondamentale conoscere un clean con una Wall Ball, dovrete migliorare i pull ups o push ups o ancora più semplicemente dovrete migliorare la corsa. Il CrossFit se fatto seriamente (utilizzando nell'esecuzione degli esercizi una tecnica sempre precisa e una programmazione degli allenamenti accurata) non è solo una moda del momento, anzi risulta essere il modo migliore per raggiungere, migliorare e mantenere nel tempo la propria condizione fisica !!!

Oggi la manifestazione sportiva dove si scontrano i migliori atleti al mondo sono i CrossFit Game che vedono la partecipazione di migliaia di tifosi che si radunano in vere e proprie arene dove i crossfiters si danno battaglia come veri e propri gladiatori.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-01-2016 alle 08:00 sul giornale del 13 gennaio 2016 - 4433 letture

In questo articolo si parla di attualità, salute, fitness, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asmK

Leggi gli altri articoli della rubrica Fitness e Wellness





logoEV