Calcio: dopo la sosta riparte la stagione del Senigallia Calcio

08/01/2016 - Terminati i giusti festeggiamenti cristiani e gastronomici, alcune formazioni hanno già ripreso l'attività, mentre altre, sono ancora ai box per smaltire gli effetti dei pranzi loculliani consumati in famiglia e con gli amici.

La prima squadra, riprenderà gli incontri ufficiali il 16 Gennaio e il primo match del 2016 li vedrà apposti al Castelvecchio. La formazione dei Mister Corinaldesi-Diambra, occupa l'8° posto del Girone C Pesarese di Terza Categoria con 16 punti realizzati in 12 partite, ma a soli 3 punti dal terzo posto, appannaggio della Sangiorgese. Il girone, è guidato dal Serra Sant'Abbondio, in solitaria con ben 32 punti.

La Formazione juniores (cronaca della partita a parte), dopo una breve pausa nella quale ha incontrato e battuto per 3 a 1 in amichevole il Moie Vallesina, che milita nel girone B regionale della Juniores, occupa il 10° posto in classifica, con 15 punti in 14 partite, ma con il 7° posto a soli 2 punti. Il girone e' comandato dall'Atletico Gallo Colbordolo con 36 punti, seguito dalla Vigor Senigallia con 33.

La formazione allievi di Mr. Lorenzo Piccinini, inserita nel Girone B di Ancona dei Provinciali, ha già iniziato la seconda fase e disputato 4 incontri, totalizzando 5 punti. Nell'incontro giocato a Borghetto, che concludeva il 2015, la squadra ha conquistato un buon pareggio, mentre nella prima in casa nel giorno dell'Epifania, ha conquistato l'intera posta in palio, contro la formazione de 'Le Torri' di Castelplanio. In quest'ultimo incontro, la squadra si è disimpegnata molto bene, evidenziando una netta superiorità, rispetto alla squadra avversaria. Il risultato di 3 a 0, ne è la conferma. Bomber Breccia, Servizi ed Irfan, hanno siglato le reti per i biancazzurri. I 2 centrali difensivi, Bernardini ed i marcatori di giornata sono i ragazzi che a nostro avviso, si sono meglio distinti. Nel prossimo incontro, la squadra senigalliese, che occupa attulmente il 7° posto nel girone C anconetano, incontrerà il Marinamonte che comanda la classifica.

I giovanissimi, allenati da Marco Piccini in attesa di disputare il 3° match a jesi contro la Junior Jesina, hanno incontrato in amichevole, la formazione del Fossombrone che disputa anch'essa la fase regionale. In un bell'incontro, disputato al Bianchelli il Senigallia Calcio, ha fatto sua la prima frazione con un gol di Rigamonti e fallendone almeno altri 2 con Sebastianelli. Nel secondo tempo, con l'ingresso di tutta la panchina biancazzurra, il Fossombrone ha impresso un ritmo piu' alto e su una ribattuta di testa, susseguente ad un calcio di punizione respinto dalla traversa, di testa, il centravanti forsempronese Roberti Alessandro di San Lorenzo in Campo (segnatevi questo nome!), permetteva ai suoi di portarsi sulla parità. Un paio di occasioni mancate di un soffio da parte di Denis Sebastianelli e di Giovannini, e come sempre, da gol mancato, gol subito. Il portiere biancazzutrro, sulla rimessa dal fondo, tenta di passare la palla al terzino destro, ma bomber Roberti intuisce il pasaggio, si avventa come un falco sul pallone, resiste al ritorno del centrale senigalliese e fa secco Bonvini per il 2 a 1 per la sua squadra che risulterà anche il punteggio finale. Al di là del risultato, il Senigallia Calcio ha disputato un buon incontro anche gradevole, sciorinando discrete triangolazioni.

Al di là di un paio di tentativi del bomber pesarese, il pallino per il primo tempo, del gioco è rimasto pressochè nelle mani, anzi nei piedi del gioiellino di Castelleone Gianmarco Sebastianelli (annotatevi anche questo sul taccuino), lasciando ben sperare il discreto pubblico accorso per vedere l'incontro. Domenica prossima a Jesi, la formazione di Mr. Piccini, cercherà di conquistare il primo successo di questa nella avventura, di questa scommessa in cui lui ed i suoi ragazzi credono fermamente. E venamo alla gara della formazione juniores dove Mr. Rota deve ricorrere ad ogni espediente per poter disporredi una formazione che possa almeno contare 11 elementi. Spolpato ormai anche l'osso, la squadra si presenta con 14 elementi in distinta con Giugia praticamente inutilizzabile, Angeloni da portiere titolare, si accomoda in panca cercando di capire se dovrà sostituire il centravanti, l'esterno basso (lui che arriva a quasi 2 metri!) il metodista od il centrale e con Biagetti unico effettivo a scaldare la fredda panchina della riserva di patate di Sompiano (campo di Bellocchi) e per finire con Cicetti e Rossi non al meglio causa botte rimediate in incontri precedenti. Contro la quarta in classifica accreditata di un ruolino di marcia casalingo da far invidia, “obbligati” a giocare su un campo vergognoso (ma noi buoni e cog…… ad accettare) i gentili inviti della squadra avversaria, quando a 10 metri c'e' effettivamente un bel campo in erba (quella per'altro designato dalla Lega), senza nulla da perdere la formazione di Rota ribatte colpo su colpo agli attacchi portati dalla sqadra avversaria, anzi dopo una sventola di Rossi ribattuta da un difensore, la stessa punta biancazzurra viene fermata dal fischietto pesarese ben 3 volte in fuorigioco ma una decisione era assolutamente sbagliata!

Allora la punta senigalliese decide di partire in posizione regolare, supera di potenza i 2 centrali e fa secco l'estremo difensore dell'Alma con un fendetne a fil di palo! Il centrocampo e la difesa reggono bene l'urto ed il portiere Capri' si disimpegna bene in un paio di occasioni. Prima frazione di gioco che si conclude con il Senigallia Calcio-Lorenzini in vantaggio. Nel secondo tempo accade che Ali Danish prima si faccia ammonire per una sciagurata entrata a piedi pari, poi entri in scivolata sulla linea di fondo sulla sgusciante ala sinistra tascabile che, a nostro avviso simula alla grande facendo abboccare il discreto arbitro Diotalevi che quindi estrae il secondo cartellino giallo in 5 minuti con espulsione del nostro giocatore e conseguente rigore. Massima punizione trasformata ed 1 a 1 con tutto il secondo tempo in 10! Altri 7-8 minuti ed i fanesi mettono a frutto il vantaggio numerico con un bel rasoterra della loro ala destra, appena dentro l'area. Capri' non puo' farci niente e ci ritroviamo sotto immeritatamente. Poi l'arbitro un po' troppo fiscale espelle il notro allenatore mentre stava discutendo con il suo collega pesarese ma la squadra non sbanda anzi si porta avanti orgogliosamente e su azione da calcio d'angolo, capitan Davide Cicetti (foto) incorna e fa secco il portiere fanese.

Gli otto minuti successivi sono una bolgia e sembra che trascorrano 8 ore fino al triplice fischio finale che sancisce l'ennesimo miracolo della nostra formazione! Riflessione: siamo in crisi, non si puo' spendere nello sport, ma ci domandiamo come sia ancora possibile nel 2016, considerare abile un campo come quello di Bellocchi mentre noi investiamo su bravi allenatori per insegnare calcio ad oltre 300 ragazzi, adottare schemi, tattiche se poi tutto questo deve essere dimenticato in partite come quest'ultima quando gli unici diktat del mister possono essere riassunti in “non giocate la palla”, buttatela più avanti possibile”, non fate passaggi laterali” e mi fermo qui altrimenti mi gioco tutti i buoni propositi natalizi! Domenica prossima al Saline Stadium, la formazione Senigalliese-Barbarese incontrerà il Belvedere, una partita che sulla carta dovrebbe permetterci di risalire qualche posizione in classifica, ma solo se i ragazzi affronteranno con lo stesso spirito, grinta e carattere dimostrati a Bellocchi!





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-01-2016 alle 10:59 sul giornale del 09 gennaio 2016 - 801 letture

In questo articolo si parla di sport, senigallia, calcio, senigallia calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asiq





logoEV