Mons. Orlandoni saluta in Duomo la comunità: "Resterò a disposizione"

28/12/2015 - Monsignor Giuseppe Orlandoni ha salutato ufficialmente la comunità dei fedeli dopo 18 anni alla guida della diocesi di Senigallia. Domenica alle 17 in Cattedrale infatti si è tenuta la Messa di commiato dopo la nomina del nuovo vescovo monsignor Franco Manenti. A salutare Orlandoni c'era una chiesa gremitissima.

Oltre a tutti i sacerdoti della diocesi c'erano anche le autorità civili e militari e tantissimi fedeli. Nella sua omelia il vescovo ha ringraziato la comunità per "questi 18 anni trascorsi insieme".

Con umiltà il vescovo uscente ha ricordato come, "seppure consapevole dei limiti e delle debolezze umane, ha sempre orientato il suo servizio alla comunità nello spirito del Concilio Vaticano II". Inoltre mons. Orlandoni ha tenuto a precisare che anche se cessa il suo mandato da vescovo, non verrà mai meno "il legame con la comunità e per questo, seppure in altra veste, resterà a servizio del popolo della Chiesa".

A prendere la parola è stato poi il sindaco Maurizio Mangialardi che ha ringraziato il vescovo per il suo operato. Il sindaco ha ricordato in particolare il ruolo "determinate" assunto da Orlandoni nel collaborare in situazione strategiche per la città come l'alluvione del 2014 e la riqualificazione degli Orti del Vescovo. Orlandoni, dalla nomina del suo successore arrivata ad ottobre da parte di Papa Francesco, ha continuato in questi due mesi ha svolgere la funzione di Amministratore della Diocesi ed ora è vescovo emerito di Senigallia, proprio come il suo predecessore mons. Odo Fusi Pecci.

Da qualche giorno mons. Orlandoni ha lasciato gli alloggi vescovili e si è trasferito nei locali del Seminario, gli stessi che ospitarono mons. Fusi Pecci prima del "ritiro" alla casa di riposo dell'Opera Pia Mastai Ferretti. E mentre la comunità senigalliese ha salutato con affetto monsignor Orlandoni ringraziandolo per il suo servizio alla guida della diocesi, cresce l'attesa per l'arrivo del nuovo vescovo.

Mons. Manenti ha già conquistato il cuore dei fedeli per la sua umiltà e per il suo essere alla mano e vicino alla gente, come lo descrivono i sacerdoti che lo hanno già incontrato a Crema e come lui stesso si è mostrato attraverso alcuni video e messaggi rivolti alla comunità senigalliese. La cerimonia di ingresso in Diocesi è fissata per domenica 10 gennaio con una messa solenne in Cattedrale alle ore 16,30.







Questo è un articolo pubblicato il 28-12-2015 alle 05:26 sul giornale del 29 dicembre 2015 - 1406 letture

In questo articolo si parla di chiesa, attualità, giuseppe orlandoni, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ar2g