Tennistavolo: il TT. Senigallia chiude un anno pieno di soddisfazioni

26/12/2015 - A fine anno è consuetudine fare il bilancio dell’annata trascorsa ed il Tennistavolo Senigallia non sfugge alla tradizione. Il 2015 è stato uno degli anni più belli del club arrivato quest’anno al 60° compleanno festeggiato con una serie di risultati e riconoscimenti che hanno confermato la Città del ping-pong un punto di riferimento nazionale della propria disciplina.

Si chiude anche simbolicamente un decennio che è iniziato con il disconoscimento del progetto culturale fondativo e che è terminato invece con la riaffermazione della sua validità, apprezzata da Enti pubblici qualificati e confermata sul campo dalle adesioni.

Ecco l’anno che si sta chiudendo in cifre: in primavera la promozione di tre formazioni su nove nei campionati a squadre con l’ingresso nella serie nazionale, a maggio l’accreditamento dell’Università di Urbino, a giugno i titoli tricolori di Sabrina Moretti, Lorenzo Fiorentini e Michele Melucci ma anche l’accreditamento del Servizio Civile Nazionale (unica società sportiva delle Marche e dell’intera federazione). A luglio la Stella d’Argento CONI al Maestro Enzo Pettinelli e accreditamento al Servizio Civile Regionale. Ad ottobre il progetto SCN “Il tennistavolo come strumento di aggregazione sociale” con la partnership del Comune di Senigallia, dell’Università di Urbino e della Scuola dello Sport CONI basato sul modello organizzativo della scuola e della società che si ispirano all’utopia sportiva di Pettinelli. A Dicembre l’accreditamento come Centro CONI sperimentale.

Il club da parte sua a gennaio ha elaborato la Carta dei Servizi della società e del Centro Olimpico, un documento sconosciuto nel mondo sportivo ma di attualità per gli Enti Pubblici e le grandi compagnie di servizi, superando a fine anno quota 100 in termini di tesserati effettivi che partecipano alle gare della federazione, del CSI oppure organizzate direttamente dal Centro, festeggiando così il 30° anniversario dell’entrata in funzione del Centro Olimpico, ancora un gioiello a livello internazionale.

Nel 2016 si saprà se il progetto di Servizio Civile potrà realizzarsi. In caso affermativo due giovani volontari saranno resi disponibili per le scuole e la formazione intergenerazionale aprendo un nuovo orizzonte che interagirà con il Piano Nazionale della Prevenzione del Ministero della Salute percorrendo una nuova strada per la promozione dello sport nella nostra città.

Per un anno che si chiude un anno che si apre. Il Tennistavolo Senigallia augura agli appassionati e ai lettori i migliori Auguri di Buone Feste e di un Buon 2016.

 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-12-2015 alle 15:17 sul giornale del 28 dicembre 2015 - 641 letture

In questo articolo si parla di tennistavolo, sport, senigallia, tennistavolo senigallia, ping-pong

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/arZT





logoEV