Mangialardi: “Con il piano della sosta meglio di così non si poteva fare”

maurizio mangialardi 14/12/2015 - La spiaggia di velluto è lanciata nella corsa ai regali e il centro storico è immerso in un perfetto clima natalizio. Il sindaco Maurizio Mangialardi si dice soddisfatto per l’andamento del “Mare di Natale” e fa il punto anche sulla situazione-parcheggi.

Le luminarie disseminate un po’ ovunque, le tante iniziative messe in campo dal Comune e dagli operatori economici, la filodiffusione in via Battisti, hanno movimento il centro nel penultimo week end pre natalizio. I commercianti di dicono “moderatamente soddisfatti” e anche se le aperture serali di sabato non sono andate bene, a compensare ci pensano le vendite “di giorno”. Qualche disagio invece è stato evidenziato da alcuni commercianti sul fronte dei parcheggi. Il venir meno degli oltre 300 posti auto a causa dei lavori in piazza Garibaldi sta creando disagi nelle ore di punta.

Per il Comune però si tratta di un “falso-problema”. “Che in centro manchino i parcheggi non è vero –spiega il sindaco Mangialardi- abbiamo realizzato oltre 80 nuovi parcheggi nella zona dello stadio, abbiamo un parcheggio sempre gratis da 400 posti all’ex Sacelit, per non dire di altre aree sosta praticamente in centro ma che sono poco utilizzate come il parcheggio di Ponte Zavatti. Più di così non si può fare. Stiamo parlando di posti auto in centro, a due passi dal corso II Giugno e da via Carducci. Posti che compensano ampiamente la temporanea indisponibilità di piazza Garibaldi.

Ovviamente poi restano tutti i parcheggi già presenti nel cuore del centro storico, da viale Leopardi all’ex Pesa, da tutta l’area compresa tra via Pisacane e viale Cavallotti, dai Portici Ercolani al rione Porto”. Aree di sosta che il comune può anche promuovere ulteriormente soprattutto per i visitatori che arrivano da città limitrofe utilizzando, ad esempio, i pannelli a messaggio variabile presenti nei principali varchi di accesso della città.

Il Comune ha anche introdotto le nuove modifiche alla ztl in via Fratelli Bandiera e in via Battisti per agevolare il passeggio. In via Fratelli Bandiera, nel tratto tra via Cavour e via Marchetti via le auto e niente sosta, ad eccezione delle operazioni di carico e scarico (residenti compresi) per la durata massima di 30 minuti con esposizione del disco orario. Stesso discorso vale in via San Martino. Proprio lo shopping quest’anno, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, sembra essere leggermente in crescita.

“L’umore è positivo e le collaborazioni tra commercianti e Amministrazione hanno prodotto tante iniziative che attirano gente –aggiunge Mangialardi- e di questo ne siamo molto contenti. Rispetto alle aperture serali del sabato sera, questo riguarda la sfera organizzativa dei commercianti. Si tratta di una scelta libera che non vincola nessuno. Se i commercianti si ritengono soddisfatti del lavoro giornaliero per noi va bene. Se invece altri vogliono sfruttare una opportunità in più ben venga”.





Questo è un articolo pubblicato il 14-12-2015 alle 07:45 sul giornale del 15 dicembre 2015 - 1017 letture

In questo articolo si parla di attualità, commercio, giulia mancinelli, natale, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/arzx


Si, ma ci sono dei parametri fondamentali da rispettare per far si che un parcheggio sia riconosciuto come tale... non è che qualsiasi spazio si può chiamare parcheggio, bisogna farsi i conti in base alla distanza da determinati punti, densità di popolazione,etc... Comunque a Senigallia un parcheggio al coperto vicino ai punti strategici fondamentali non c'è, al contrario di tutte le altre città con la stessa densità di persone. Il parcheggio dell'ex Sacelit è frutto di un idiota patentato che credeva di tirar su chissà che struttura turistica... sapeva già dall'inizio di non concludere i lavori, ma ha preferito mangiarci quel tanto che basta per poi tirar fuori la bandierina bianca.

garbini m.luisa S.610

15 dicembre, 10:02
Commento sconsigliato, leggilo comunque