Nuova ztl natalizia in centro: le proteste dei residenti. 'Così è insostenibile'

via fratelli bandiera 26/11/2015 - La nuova viabilità nel centro storico per incentivare lo shopping natalizio piace alle associazioni di categorie ma non ai residenti. Da ieri è entrata in vigore la rivoluzione alla viabilità che punta a liberare il centro storico dalle auto nella ztl.

Il nuovo piano del Comune infatti prevede la soppressione di alcuni parcheggi per fare spazio agli addobbi natalizi dei commercianti come l'allestimento di alberi natalizi. In via San Martino parcheggi soppressi fino all'11 gennaio. Stesso provvedimento entrerà in vigore dal 18 al 25 dicembre in via Oberdan, via Chiostergi e in via Fratelli Bandiera. E le novità della sosta ha fatto già infuriare molti residenti che non sanno più dove parcheggiare le proprie auto. Per loro infatti è prevista la possibilità di parcheggiare, dietro rilascio di apposito pass, negli spazi interni alla ztl.

“Non sappiamo più dove parcheggiare. Hanno tolto i parcheggi in via San Martino, almeno dieci, e da stamattina sulle strisce blu sono spuntati alberi di Natale -lamentano i residenti di via Marchetti e delle vie limitrofe- Nell'ultimo tratto via fratelli Bandiera era possibile parcheggiare, su un lato, ed ora via altri sette parcheggi. L'unico spazio rimasto per tutto il centro è piazza la Marmora dove ci sono dieci posti auto sempre pieni. Non abbiamo più la possibilità neanche di scaricare la spesa, di far scendere i bambini sotto casa. E' assurdo. Quando si torna a casa la sera dal lavoro, se si è fortunati, si trova parcheggio ad almeno cinque minuti a piedi e dopo mezz'ora di giri a vuoto”.

Per i residenti i disagi maggiori vengono dall'eliminazione dei 400 parcheggi in piazza Garibaldi a causa dei lavori. “Vogliamo sapere dal comune che alternativa abbiamo noi residenti -proseguono- in centro sono tornate negli ultimi anni diverse famiglie ma se ai giovani togli l'auto se ne vanno. In questo modo il centro storico verrà svuotato e anche il commercio ne risentirà”.





Questo è un articolo pubblicato il 26-11-2015 alle 23:55 sul giornale del 27 novembre 2015 - 2210 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, senigallia, ztl, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqWy


Luigi Alberto Weiss

27 novembre, 10:54
Cari residenti, alle lobby non possono dire di no. Specialmente a Natale.

daniela coppari

27 novembre, 12:37
Buongiorno immagino che all'inizio di ogni nuovo cambiamento ci sia sempre l'adattamento. Quello che invece vorrei aggiungere sono i commenti positivi di tutti quelli che guardano "" oltre "" nel senso sono andato a Riccione STUPENDO viale ceccarini,loro si che ci sanno fare...... Sono andato a Fano.... bello, loro si che ci sanno fare,etc etc.Anche noi ci proviamo... alle volte basterebbe un po' piu' di collaborazione a e amor di patria, inteso come Senigallia!!!!!!Daniela

La collaborazione i residenti già la danno.
Nel senso che negli altri 350 giorni dell'anno che non siano il periodo di Natale, sono gli unici a mantenere certi negozi ed esercizi vari del centro storico.