Montemarciano: con Nada parte la stagione del teatro Alfieri

26/11/2015 - Sarà Nada, con lo spettacolo Scompagine, ad alzare sabato 28 novembre il sipario sulla stagione del teatro Alfieri realizzata da Comune e AMAT in collaborazione con Regione Marche e MiBACT.

Inserito nel programma del festival di teatro sociale TESPI/Mente,  Scompagine,  diretto da Alessandro Fabrizi, mostra Nada Malanima in veste di attrice oltre che autrice. Creando un personaggio sopra le righe e umanissimo – una donna aspetta un’operazione che le cancellerà dalla mente la «sua confidente allucinazione con cui ha da sempre un rapporto di affetto e ostilità», dove si ritracciano frammenti di biografie vicine alla Malanima – Nada ci mette a confronto con domande che ci aprono al mistero dell’essere umano. In scena una donna di età avanzata ma indefinibile è intenta a raccontarsi in un dialogo con una se stessa che ama e detesta.

Scorrono le vicende di una storia, una vita, la sua: amori e terrori, il padre di sua figlia e l'uomo nero (anzi, quattro uomini neri), viaggi reali e immaginari, un matrimonio spento, le cure, gli ospedali, fino alle osservazioni sbrigative degli “psicoqualcosa”. La donna si chiede e ci chiede: è preferibile essere sani ma sentirsi malati o essere malati ma sentirsi sani? Lo spettacolo sarà solo la conclusione di una giornata intensa. Si parte infatti alle ore 17 (sempre all’Alfieri) con Amleto Bestiale Oblio della Compagnia Babel Theatre realizzato con la regia di Lorenzo Bastianelli e in collaborazione con la Rete del Sollievo di Ancona; un Amleto disordinato, sospeso tra risate, ironia, metafore, inciampi, disperazione, pensieri, ipotesi, e dietro il quale si riflette il vissuto degli interpreti della  compagnia, i loro percorsi attoriali e i loro percorsi di vita. Alle ore 19  nella biblioteca comunale si terrà l’incontro su creatività e disagio psichico dal titolo “…

E il vano miraggio di una stella: Nori de Nobili” coordinato da Gilberto Maiolatesi, direttore della rete del Sollievo e con il critico d’arte Stefano Verri, il regista Lorenzo Bastianelli e la stessa Nada. Il convegno è dedicato alla pittrice e poetessa marchigiana Nori de Nobili che dal 1937 fu ospite lungamente e ripetutamente di una casa di cura psichiatrica dove la sua vicenda umana si concluse nel ‘68. All’incontro seguirà un momento conviviale in attesa di tornare a teatro per Scompagine. I biglietti per lo spettacolo di Nada sono in vendita (da 13 a 20 euro) al Teatro Alfieri e all’AMAT ad Ancona.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2015 alle 21:18 sul giornale del 27 novembre 2015 - 422 letture

In questo articolo si parla di montemarciano, spettacoli, gianluca fenucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqXD





logoEV