Nuovi finanziamenti a fondo perduto della regione Marche

Soldi 26/11/2015 - Sono tante le piccole realtà imprenditoriali che hanno bisogno di accedere al credito per superare un momento di difficoltà o per far crescere il proprio business. Questa necessità è ancor più sentita in questo momento in cui il contesto economico, con i consumi che ancora non s sono ripresi del tutto, non è dei migliori.

A questo proposito va segnalato che la regione Marche è molto attiva nell'erogazione dei finanziamenti a fondo perduto. Si tratta di prestiti che hanno valenza agevolata in quanto una quota del credito erogato non deve essere rimborsata. Ovviamente questi prodotti sono riservati a delle specifiche categorie di utenti considerate, sul territorio, particolarmente in difficoltà.

In particolare possiamo segnalare il bando regionale per i finanziamenti a fondo perduto riservati alle ditte di autotrasporto conto terzi (il bando per poter fare domanda termina il 31 Dicembre di quest'anno), oppure il progetto "Sostegno alla Creazione di nuove imprese" con cui la regione Marche eroga finanziamenti a fondo perduto per sostenere la nascita di nuove realtà imprenditoriali sul territorio.

Va detto che questa tipologia di prestiti viene gestita dalle regioni ma i fondi sono erogati dalla comunità europea che, appunto, delega gli enti locali a decidere quali siano le realtà che, realmente, possono accedere a questi finanziamenti avendo il polso della situazione su ciò che accade sul territorio.

In linea di massima le categorie che vengono maggiormente sostenute sono quelle relative alle piccole attività gestite da giovani o da donne (nel più ampio progetto dello sviluppo dell'imprenditoria femminile, settore in cui non solo le Marche, ma l'Italia tutta ha ampi margini di crescita) e alle nuove imprese che sviluppano soluzioni innovative per affermarsi sul mercato.

I finanziamenti a fondo perduto sono gestiti, come ci spiega lo staff di prestitisbp in questo articolo, tramite un bando di concorso a cui si può partecipare se si rientra nei requisiti stabiliti. Solitamente vengono finanziate tutte le spese di avvio e gestione dell'attività così come il rimodernamento e al ristrutturazione di società già esistenti. Nel complesso possiamo dire che, ad oggi, sono tantissime le realtà imprenditoriali che sono state sostenute grazie ai finanziamenti a fondo perduto erogati dalla regione Marche. A questo punto non resta che sperare che questa tendenza di sostegno alle microimpresa e ai giovani che vogliano tentare la strada nel lavoro in proprio possa proseguire anche nei prossimi anni con lo stesso impegno e lo stesso apporto.

Molto dipenderà, anche, dai fondi che verranno stanziati in sede europea e che la regione sarà chiamata a gestire per far arrivare la liquidità necessaria a quelle piccole imprese che, in assoluto, rappresentano una buona parte del tessuto imprenditoriale italiano.





Questo è un articolo pubblicato il 26-11-2015 alle 12:33 sul giornale del 26 novembre 2015 - 902 letture

In questo articolo si parla di economia, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqVu