Assestamento di bilancio: arrivano 3,3 mln di euro. Via libera a nuovi lavori

consiglio comunale senigallia 25/11/2015 - L'assestamento di bilancio “regala” 3 milioni e 300 mila euro di nuovi investimenti. E' la novità approdata mercoledì in Consiglio Comunale in occasione dell'assestamento generale del bilancio 2015 e resa possibile grazie allo blocco parziale del patto di stabilità.

Il Governo infatti ha praticamente varato il passaggio dal vecchio patto di stabilità, che bloccava fondi presenti nelle casse comunali, al pareggio di bilancio.

Con questa operazione abbiamo potuto sbloccare tre milioni e 300 mila euro e dare così un nuovo impulso agli investimenti che erano fermi da 5 anni a causa del patto di stabilità -ha spiegato l'assessore al bilancio Gennaro Campanile- con questo assestamento di bilancio si tratta di indicare le voci di bilancio dove intendiamo investire queste risorse”.

Una boccata d'ossigeno che consentirà anche di pianificare le linee operative anche per il bilancio 2016 reperendo così risorse per completare Palazzetto Baviera, completare tutta la riqualificazione di piazza Garibaldi, trasferire il Musinf e così via. Nell'immediato però gli oltre 3 milioni di euro che il Comune può subito spendere serviranno per realizzare nuovi loculi nei due cimiteri comunali, sistemare strade, scuole ed edifici pubblici che da anni erano in stand by a causa delle voci pari a zero nelle voci di spesa dei lavori pubblici messi a bilancio.

“I primi 750 mila euro serviranno per gli interventi nei cimiteri di Montignano e delle Grazie -aggiunge Campanile- altri due milioni di euro saranno utilizzati poi per tutti quegli interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici, pubblici e per la manutenzione delle strade”. Nel bilancio 2015 approvato a luglio c'erano però altre due criticità che ora vengono definitivamente risolte nell'assestamento generale di bilancio.

Nel bilancio avevamo approvato circa 10 milioni di euro destinati al sociale che ufficialmente non avevamo perchè dovevamo attendere lo sblocco dei fondi dalla Regione -prosegue Campanile- fondi che ora, come annunciato qualche settimana fa dal presidente Ceriscioli, sono stati confermati e dunque ci consentiranno di dare atto a tutti quegli interventi previsti per il welfare. Poi c'era la partita degli spiaggiamenti legati alle alluvioni dei mesi scorsi. Ora abbiamo circa 450 mila euro, cui si aggiungo altri 530 mila derivanti da maggiori entrate dalla Multiservizi e la possibilità di rateizzare la restante parte della spesa. Per i cittadini poi ci sarà nel 2016 anche la soppressione della Tasi sulla prima casa che, come detto dal Governo, non si pagherà più”.





Questo è un articolo pubblicato il 25-11-2015 alle 23:45 sul giornale del 26 novembre 2015 - 830 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, politica, bilancio, assestamento di bilancio, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqTy