Montemarciano: multati cliente e prostituta per oltre 400 euro

prostituta 22/11/2015 - Cliente e prostituta multati nel corso di un controllo congiunto tra le pattuglie della polizia municipale di Senigallia e quelle di Montemarciano.

È accaduto sabato notte lungo la Statale nella zona della Marcianella. La donna è stata sanzionata con una multa di 50 euro, mentre per l’uomo, un anconetano di 45 anni, da 400 euro.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 22-11-2015 alle 14:52 sul giornale del 23 novembre 2015 - 1134 letture

In questo articolo si parla di cronaca, montemarciano, redazione, prostituta, sesso, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqKA


Francostars

22 novembre, 16:18
Affermo che le Ordinanze Sindacali ed i Regolamenti di Polizia Urbana devono essere conformi ai principi generali dell'Ordinamento, secondo i quali la prostituzione su strada non può essere vietata in maniera vasta ed indeterminata. Di conseguenza, i relativi verbali di contravvenzione possono essere impugnati in un ricorso. In più per le medesime ragioni, i primi provvedimenti suddetti non possono essere emessi per problematiche permanenti ed i secondi non possono riguardare materie di sicurezza e/o ordine pubblico.

Perché questa sproporzione? 50 alla prostituta e 400 al cliente? Dove c'é domanda c'é anche un'offerta e quindi entrambe vanno punite allo stesso modo, ammesso che vadano punite. Se poi la prostituta è vittima di costrizione non mi sembra a maggior ragione giusto. E non è nemmeno giusto nel caso che la prostituta fosse "libera" considerato che guadagnano soldi a palate.