Music for Screen, a dicembre le selezioni per il Corso di formazione orchestrale

19/11/2015 - Oltre settanta musicisti provenienti da tutta Italia hanno salutato, sabato 24 e domenica 25 ottobre, la prima fase delle audizioni per la composizione dell’Orchestra specializzata nell’esecuzione di musica per immagini.

Giovani dai sedici ai trentacinque anni che da Padova, Bologna, Ferrara, Rovigo, Arezzo, Pescara, Rieti, fino a Bari e Barletta, hanno raggiunto Senigallia per la selezione dell’organico dell’Orchestra Music for Screen, formazione multistilistica ritmico sinfonica, jazz e moderna, che sarà composta da novanta elementi.

Strumentisti dal livello mediamente molto alto, con alle spalle percorsi formativi spesso importanti nonostante l’età non certo matura, che saranno diretti per i prossimi tre anni dai maestri di fama internazionale David Crescenzi, Roberto Molinelli e Massimo Morganti.

La seconda tornata di prove di ammissione al Corso di Formazione Orchestrale, il cui inizio è previsto per gennaio 2016, è fissata per sabato 12 e domenica 13 dicembre. Music for Screen, realtà unica nel suo genere in Italia, s’inserisce nel più ampio progetto Marche Music College concepito in seno al Distretto Culturale Evoluto Regione Marche. Quest’ultimo è un consorzio di scuole musicali orientato all’offerta di formazione e servizi innovativi nel settore della musica per immagini e della produzione audiovisiva composto dalla Scuola di Musica Bettino Padovano di Senigallia, l’Opus 1 di Castelbellino di Jesi, il Cantiere Musicale di Porto San Giorgio, la Scuola di musica di Appignano, la Scuola di Musica di Fossombrone e l’Arcevia Jazz.

L’idea fondante del network è quella di intercettare nuovi canali, diversi modi di fruire la musica, formando musicisti e tecnici e altri profili professionali in grado di produrre contenuti che possano essere adeguati a tutti le forme di multimedialità. È il caso della composizione di musiche per videogiochi, così come di colonne sonore per cartoni animati o per youtuber.

Scopo ultimo, è la creazione di nuovi modelli di occupazione mediante lo sviluppo di competenze culturali e tecnologiche specialistiche e di alto livello, da impiegare sia nel settore dell’arte e della cultura che in quello dell’industria manifatturiera, della produzione di servizi, del turismo e delle eccellenze territoriali.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-11-2015 alle 17:21 sul giornale del 20 novembre 2015 - 440 letture

In questo articolo si parla di musica, attualità, comune di senigallia, senigallia, music for screen, Corso di formazione orchestrale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqE6