Castelleone: in Comune lavori socialmente utili per i detenuti

Carcere 18/11/2015 - Il Consiglio Comunale, nell’ultima seduta, ha approvato gli schemi di convenzione con il Ministero della Giustizia al fine di consentire lo svolgimento del lavoro di pubblica utilità, non retribuito, presso le Aree e gli Uffici del Comune ai condannati a pene detentive e/o pecuniare.

Il Comune di Castelleone di Suasa potrà, pertanto, ricevere un massimo di 3 condannati alla pena del lavoro, in favore della collettività, per prestazioni di protezione civile, di tutela del patrimonio ambientale e di manutenzione e decoro del patrimonio pubblico (giardini, parchi e cimitero). Il lavoro di pubblica utilità sarà effettuato nell’orario di apertura degli uffici comunali, verrà impartito e controllato dal Responsabile Ufficio Tecnico.

In nessun caso l’attività potrà svolgersi in modo da impedire l’esercizio dei fondamentali diritti umani o da ledere la dignità della persona, tanto che l’Ente assicurerà obbligatoriamente i condannati contro gli infortuni e le malattie professionali nonché riguardo alla responsabilità civile verso terzi. Le convenzioni avranno la durata di un anno e saranno rinnovate tacitamente fino ad un massimo di cinque anni in mancanza di disdetta di una delle parti interessate.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-11-2015 alle 11:52 sul giornale del 19 novembre 2015 - 421 letture

In questo articolo si parla di castelleone di suasa, attualità, comune di castelleone di suasa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqAd