App Android e iOS, Whatsapp e Telegram: l'informazione con Vivere Senigallia è sempre più in tempo reale

17/11/2015 - L'informazione sta cambiando ed è sempre più veloce. Anche se a noi piace leggere con calma le notizie una volta al giorno quando ci rimane più comodo, magari la mattina sbirciando la newsletter di VS con un caffè bollente in mano, ci sono notizie che è bene sapere subito. Come ad esempio le allerte meteo.

Per essere aggiornati su tutto quello che c'è da sapere in città è nata l'applicazione per cellulari di Vivere Senigallia, realizzata da Neikos.
L'applicazione è oggi attiva in più di 2.300 cellulari, 1.400 Android e 900 iOS.
Puoi scaricare l'app sull'App Store o su Google Play.

Per tutti coloro che hanno uno smartphone Windows, Blackberry o qualsivoglia altra piattaforma è possibile abbonarsi al servizio gratuito Whatsapp o Telegram.
Un servizio che permette, nei momenti di crisi, di inviare in tempo reale tutti i messaggi che giungono in redazione dal COC (Centro Operativo Comunale).

Per ricevere le notizie tramite Whatsapp è necessario aggiungere il numero 373 507 5800 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio Whatsapp con questo testo: "Ho aggiunto il numero alla mia rubrica, inviatemi le notizie più importanti". Aggiungere il numero alla rubrica è essenziale, altrimenti Whatsapp bloccherà i messaggi provenienti dal nostro numero.

Per Telegram invece è sufficiente aggiungersi al canale di Vivere Senigallia su Telegram telegram.me/viveresenigllia. La piattaforma Telegram, sebbene meno diffusa di Whatsapp, permette di ricevere i messaggi più velocemente. Ed in contesti di emergenza avere una notifica 10 o 15 minuti prima può essere determenante. Per questo la consigliamo.

Al momento sono già più di 1.000 i senigalliesi che ricevono le notifiche di Vivere Senigallia su Whatsapp o Telegram.





Questo è un editoriale pubblicato il 17-11-2015 alle 23:52 sul giornale del 19 novembre 2015 - 1485 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, michele pinto, neikos, informazione, editoriale, whatsapp, Telegram

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqym