Aggressione al capo treno, interrogazione di Lodolini alla Camera

Emanuele Lodolini 17/11/2015 - Il deputato PD Emanuele Lodolini ha depositato alla Camera un’interrogazione riguardante il problema della sicurezza sui treni a seguito delle ultime aggressioni che hanno visto coinvolto il personale dedicato al controllo dei biglietti.

L'atto di sindacato ispettivo del deputato anconetano arriva dopo l'aggressione dei giorni scorsi sulla tratta Ravenna Senigallia, l'ultima in ordine di tempo di un'escalation di violenza contro i dipendenti di Ferrovie. La violenza contro capitreno e controllori è un fenomeno che i lavoratori denunciano da tempo. In tutto il 2014, ha denunciato FILT Cgil, i casi di dipendenti di Ferrovie aggrediti sono stati più di 309, oltre 80 in più dei 227 del 2013. Nei primi 5 mesi del 2015 sono oltre 140, 117 di Trenitalia e 23 di Rfi. Per quanto riguarda gli aggressori, il numero degli stranieri (54) è di poco superiore agli italiani (41).

I casi rimanenti hanno come protagonisti coloro che eseguono attività abusive a bordo dei treni. Nell’interrogazione Lodolini chiede ai Ministri dell’interno e del trasporti quali iniziative intendano assumere per garantire non solo la sicurezza del personale delle ferrovie, ma anche un servizio di qualità e sicuro per tutti, invitando i Ministri interrogati ad attivare quanto prima un confronto con i sindacati.


da On. Emanuele Lodolini
parlamentare Pd




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2015 alle 15:42 sul giornale del 18 novembre 2015 - 397 letture

In questo articolo si parla di emanuele lodolini, politica, roma, ancona, pd, lodolini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqx3


Luigi Alberto Weiss

18 novembre, 10:14
Già che ci siamo, vogliamo parlare anche dell'ipotesi di chiusura della stazione Fs di Ancona Marittima e del servizio per i pendolari nella intera regione?